Cos’è la vendita in posizione short di un’azione?

Cos’è la vendita in posizione short di un’azione?

By: Harry Atkins
Harry Atkins
Harry si è unito a noi nel 2019, grazie a più di dieci anni di esperienza nella scrittura, redazione… read more.
Updated: Gen 13, 2021
0/5 Star rating
Principiante
Tempo di lettura: 6 minuti

Se hai letto l’ultima lezione, hai appena finito di imparare il valore degli ordini stop-loss. Gli ordini stop-loss sono uno strumento particolarmente prezioso se stai pianificando di perseguire la strategia di trading che stiamo per imparare ora: la vendita in posizione short.

I. Un’introduzione alla vendita in short

Quando si tratta di investire sul mercato azionario, la maggior parte dell’attenzione tende a concentrarsi sulla strategia di “andare in long,” come nell’acquistare un titolo e sperare che salga di prezzo. Il rovescio della medaglia di questo approccio è la vendita in posizione short, che è quando si scommette su un titolo per scendere di prezzo.

Diamo un’occhiata più da vicino ai tratti chiave dei mercati ribassisti, e a cosa li causa.

II. Cos’è la vendita in posizione short?

Quando vendi un’azione in posizione short, prendi in prestito azioni da un broker, per poi riacquistarle a prezzi più bassi. Si ottiene un profitto se si vende un’azione in posizione short, il suo prezzo scende dopo averla venduta allo scoperto, quindi si “copre” la propria posizione riacquistando le azioni.

Ecco un esempio di come funziona la vendita allo scoperto. Diciamo che si vende in posizione short un’azione a 100 dollari ad azione, poi si copre la propria posizione quando il prezzo scende a 90 dollari. Se questo è il caso, hai realizzato un profitto di 10 dollari per azione, o del 10%.

Ora guardiamo il rovescio della medaglia. Se vendi un’azione a 100 dollari per azione e sale a 110 dollari per azione, subisci una perdita di 10 dollari per azione, ovvero del 10%.

III. Vantaggi della vendita in posizione short

Il vantaggio più ovvio della vendita in posizione short è che si può beneficiare del calo del prezzo di un titolo, senza bisogno di possedere effettivamente il titolo.

La vendita in posizione short offre anche una strategia di trading potenzialmente redditizia durante i mercati ribassisti. Invece di dover stare in disparte e aspettare mesi o addirittura anni per far rimbalzare le azioni, si può invece scommettere sulle singole azioni a scendere. La maggior parte delle azioni tende a seguire la tendenza del mercato in senso lato, quindi la vendita allo scoperto può offrire guadagni inebrianti durante le flessioni del mercato.

Inoltre, è possibile utilizzare la leva quando si vende in posizione short, allo stesso modo in cui si può fare quando si va in posizione long su un’azione. Quando si utilizza la leva finanziaria, si sta mettendo solo una frazione del costo totale del trading, e prendere in prestito fondi dal broker per il resto. In questo modo, se le azioni scendono durante la vendita in posizione short, guadagnerai più soldi di quanti ne guadagneresti se usassi solo il tuo capitale.

IV. Rischi della vendita in posizione short

Il rischio maggiore in caso di vendita in posizione short è la minaccia di perdite superiori al 100%. Ad esempio, se si acquista un’azione a 100 dollari ad azione e questa va a 0 dollari, si perde il 100% del proprio investimento. Ma se si va in posizione short con un’azione a 100 dollari ad azione e questa sale a 500 dollari, si perde cinque volte la dimensione del proprio investimento iniziale.

Quando un’azione emette dividendi, anche questo può costarti dei soldi, a patto che tu mantenga l’attività aperta abbastanza a lungo perché questi dividendi facciano effetto.

Infine, devi sapere che quando prendere in prestito da un broker, devi mantenere una certa percentuale di capitale proprio nel tuo conto. Se la posizione scende al di sotto di tale soglia, il tuo broker vi costringerà a mettere più soldi sul tuo conto. Quindi è necessario avere denaro a portata di mano ed essere disposti a sacrificare un po’ di liquidità se si vuole vendere in posizione short.

La vendita in posizione short di un’azione dovrebbe essere condotta da trader con esperienza, piuttosto che da principianti che stanno ancora imparando a negoziare azioni.

V. I migliori consigli per riuscire a vendere in breve tempo

A parità di condizioni, si dovrebbe provare a vendere in posizione short durante le flessioni del mercato e non durante le tendenze al rialzo del mercato, in quanto i singoli titoli tendono a seguire la direzione degli indici generali.

La vendita in posizione short può talvolta funzionare meglio come trading a breve termine che a lungo termine, per due ragioni.

  1. Se si vende un titolo in posizione short che emette dividendi trimestrali, si perde una parte del profitto una volta che arriva la fine del trimestre, perché è allora che i dividendi vengono distribuiti.
  2. L’inclinazione naturale delle azioni nel tempo è quella di aumentare; mantieni una posizione short per troppo tempo e potresti imparare la lezione nel modo più difficile.

Infine, utilizzare gli ordini stop-loss in caso di vendita in posizione short di azioni.

Diciamo che vende un’azione in posizione short a 100 dollari per azione. Se segui immediatamente la tua operazione di vendita in posizione short impostando un ordine stop-loss a 110 dollari per azione, puoi stare tranquillo sapendo che se l’azione raggiunge i 110 dollari, il tuo broker chiuderà automaticamente la tua posizione, limitando la tua perdita al 10%.

Andiamo avanti…

Complimenti per aver imparato oggi la vendita in posizione short! La vendita in posizione short può sembrare contro-intuitiva all’inizio, ma come potete vedere, può essere un potente strumento per fare soldi se fatta bene. Se sei pronto per la prossima lezione, clicca qui sotto. Se vuoi avere maggiori informazioni sulla vendita allo scoperto e su altre tecniche di trading, consulta la nostra gamma completa di articoli didattici su questo sito.


Fact-checked

I nostri redattori controllano tutti i contenuti per garantire la conformità con la nostra rigorosa politica editoriale. Le informazioni in questo articolo sono supportate dalle seguenti fonti affidabili.

Avvertenza sui rischi

Invezz è un luogo in cui le persone possono trovare informazioni affidabili e imparziali su finanza, trading e investimenti, ma non offriamo consulenza finanziaria e gli utenti dovrebbero sempre svolgere le proprie ricerche. Le attività trattate su questo sito web, comprese azioni, criptovalute e materie prime, possono essere altamente volatili e i nuovi investitori spesso perdono denaro. Il successo sui mercati finanziari non è garantito e gli utenti non dovrebbero mai investire più di quanto possono permettersi di perdere. Dovresti considerare le tue condizioni personali e prenderti il ​​tempo per esplorare tutte le opzioni a disposizione prima di fare qualsiasi investimento. Leggi la nostra liberatoria sui rischi >

Harry Atkins
Financial Writer
Harry si è unito a noi nel 2019, grazie a più di dieci anni di esperienza nella scrittura, redazione e gestione di contenuti di alto profilo… read more.

Corsi correlati

Investire nel mercato azionario è uno dei modi migliori per guadagnare e far aumentare la propria ricchezza. L’investimento in azioni può servire come un affidabile flusso di reddito passivo che protegge il capitale dall’inflazione. Inoltre, molte aziende condividono con gli investitori una parte dei loro profitti sotto forma di dividendi…
Lo spread betting finanziari sono una forma di investimento che consiste nel scommettere sul movimento dei mercati finanziari globali. In altre parole, è il trading sui mercati, piuttosto che il trading nei mercati. In termini molto generali, lo spread betting fa una previsione sul movimento del mercato, sia verso l’alto…
Quali azioni acquistare Trovare le azioni giuste in cui investire non è un’impresa facile. Anche se alcuni potrebbero dire che le azioni blue-chip sono la scommessa migliore, non si può mai essere troppo sicuri. Anche le aziende più forti, come Coca Cola e Apple, sono ancora vulnerabili a condizioni…