Usare gli oscillatori di trading

Usare gli oscillatori di trading

By: Harry Atkins
Harry Atkins
Harry si è unito a noi nel 2019, grazie a più di dieci anni di esperienza nella scrittura, redazione… read more.
Updated: Gen 13, 2021
0/5 Star rating
Principiante
Tempo di lettura: 4 minuti

Gli oscillatori sono strumenti di analisi tecnica ideali per i mercati laterali. Possono anche essere interpretati come indicatori che fluttuano al di sopra e al di sotto di una linea centrale, perché il prezzo dell’asset correlato fluttua dall’alto verso il basso e viceversa. Alcuni degli oscillatori più popolari sono l’indicatore stocastico e l’indice di forza relativa.

Gli oscillatori vengono normalmente utilizzati in combinazione con altri indicatori per prendere decisioni di trading informate. Gli analisti tecnici si affidano agli oscillatori per cercare di prevedere i movimenti dei prezzi quando i grafici non mostrano una tendenza definita in una o l’altra direzione.

I. Ipercomprato e ipervenduto con gli oscillatori

Gli oscillatori sono ideali anche per identificare condizioni di ipercomprato e ipervenduto nell’ambito dell’analisi dell’azione dei prezzi. La maggior parte degli oscillatori di trading sono misurati su una scala percentuale da 0 a 100, oscillando tra massimi e minimi a seconda dei movimenti di prezzo.

Una situazione di ipercomprato si verifica quando un oscillatore supera il livello 70, indicando un potenziale segnale di vendita. Al contrario, ogni volta che l’indicatore si muove al di sotto del livello del 30, lo stesso viene interpretato come ipervenduto, segnalando una potenziale opportunità di acquisto. Gli oscillatori possono rimanere in condizioni di ipercomprato o ipervenduto per un periodo prolungato; non possono avere una tendenza per un periodo prolungato.

II. Tipi di oscillatori

Anche se esistono diversi tipi di oscillatori, questi possono essere suddivisi in due categorie principali: oscillatori centrati che fluttuano sopra e sotto un punto centrale e oscillatori a bande che fluttuano tra condizioni di ipercomprato e ipervenduto.

Oscillatori centrati

Sono lo strumento migliore per le situazioni di mercato in cui è necessario analizzare il momentum dei prezzi. Sono anche ideali per identificare la forza o la debolezza del momentum. Nella maggior parte dei casi, un titolo è considerato rialzista ogni volta che l’oscillatore si sposta sopra la linea centrale e ribassista ogni volta che l’indicatore si sposta sotto la linea centrale.

Oscillatori a banda

Gli oscillatori a banda, invece, sono ideali per identificare condizioni di ipercomprato e ipervenduto.

III. Indice di forza relativa

L’indice di forza relativa (RSI) è uno degli oscillatori a banda più utilizzati dagli analisti tecnici nei mercati laterali con un minimo di 30 e un massimo di 70. Lo spostamento al di sotto di 30 e al di sopra di 70 indica la condizione di ipervenduto e ipercomprato, rispettivamente, tuttavia alcuni ritengono si tratti di condizioni conservative che potrebbero indurre un trader a entrare in ritardo e non trarre vantaggio da guadagni di capitale.

Nel grafico sopra, è chiaro che ogni volta che l’indicatore RSI scende sotto il livello 30, il prezzo di Microsoft rimbalza e inizia a muoversi verso l’alto. Le frecce nel grafico indicano le opportunità di acquisto in questo caso.

IV. Oscillatore stocastico

Un oscillatore stocastico è un altro oscillatore a bande efficace per identificare situazioni di ipercomprato e ipervenduto. Per gli indicatori stocastici, un valore superiore a 80 indica una condizione di ipercomprato, mentre un valore inferiore a 20 è considerato ipervenduto.

Nonostante ciò, è importante notare che i prezzi dei titoli non sempre aderiscono a situazioni di ipercomprato e ipervenduto. In questo senso, il prezzo può continuare a scendere anche in condizioni di ipervenduto e aumentare anche quando si trova in condizioni di ipercomprato, come indicato da un oscillatore a bande.

V. Conclusione

Gli oscillatori, se usati con altri indicatori, possono aiutare molto nell’identificazione di segnali di acquisto e vendita. Questi indicatori sono anche ideali per identificare condizioni di ipercomprato e ipervenduto che possono segnalare una potenziale inversione di tendenza.


Fact-checked

I nostri redattori controllano tutti i contenuti per garantire la conformità con la nostra rigorosa politica editoriale. Le informazioni in questo articolo sono supportate dalle seguenti fonti affidabili.

Avvertenza sui rischi

Invezz è un luogo in cui le persone possono trovare informazioni affidabili e imparziali su finanza, trading e investimenti, ma non offriamo consulenza finanziaria e gli utenti dovrebbero sempre svolgere le proprie ricerche. Le attività trattate su questo sito web, comprese azioni, criptovalute e materie prime, possono essere altamente volatili e i nuovi investitori spesso perdono denaro. Il successo sui mercati finanziari non è garantito e gli utenti non dovrebbero mai investire più di quanto possono permettersi di perdere. Dovresti considerare le tue condizioni personali e prenderti il ​​tempo per esplorare tutte le opzioni a disposizione prima di fare qualsiasi investimento. Leggi la nostra liberatoria sui rischi >

Harry Atkins
Financial Writer
Harry si è unito a noi nel 2019, grazie a più di dieci anni di esperienza nella scrittura, redazione e gestione di contenuti di alto profilo… read more.

Corsi correlati

Investire nel mercato azionario è uno dei modi migliori per guadagnare e far aumentare la propria ricchezza. L’investimento in azioni può servire come un affidabile flusso di reddito passivo che protegge il capitale dall’inflazione. Inoltre, molte aziende condividono con gli investitori una parte dei loro profitti sotto forma di dividendi…
Lo spread betting finanziari sono una forma di investimento che consiste nel scommettere sul movimento dei mercati finanziari globali. In altre parole, è il trading sui mercati, piuttosto che il trading nei mercati. In termini molto generali, lo spread betting fa una previsione sul movimento del mercato, sia verso l’alto…
Quali azioni acquistare Trovare le azioni giuste in cui investire non è un’impresa facile. Anche se alcuni potrebbero dire che le azioni blue-chip sono la scommessa migliore, non si può mai essere troppo sicuri. Anche le aziende più forti, come Coca Cola e Apple, sono ancora vulnerabili a condizioni…