Blockchain

Definizione rapida

Blockchain è la tecnologia che rende possibili le criptovalute.

Punti chiave

  • Una blockchain è come un registro pubblico che registra le transazioni e traccia una cronologia di come le informazioni si spostano da persona a persona.
  • Le blockchain non sono controllate da una sola persona, ma sono “decentralizzate”, perché le informazioni vengono archiviate da molte persone diverse contemporaneamente.
  • Il loro uso pratico più comune è nella criptovaluta, dove una blockchain sostituisce il ruolo che normalmente sarebbe svolto da una banca.

Cos’è una blockchain?

Una blockchain memorizza le informazioni online e le collega insieme in ordine cronologico. Una volta che un dato è stato aggiunto, non può essere modificato o rimosso e, sebbene le informazioni effettivamente memorizzate possano essere qualsiasi cosa, le blockchain sono meglio conosciute come la tecnologia che consente alla criptovaluta di funzionare.

Il modo migliore per capire una blockchain è pensarla come un libro contabile digitale, in cui ogni nuova informazione viene aggiunta su una nuova riga. Tranne che, anziché un libro contabile che potrebbe essere controllato da un dirigente di banca, su una blockchain ogni nuova transazione viene aggiunta automaticamente, senza essere verificata da alcuna autorità centrale.

All’inizio può sembrare un po’ strano, ma in realtà è abbastanza semplice. Supponiamo che dovessi inviare 5€ a Steve; la transazione verrebbe registrata su una blockchain e se Steve volesse poi inviare 5€ a Jane, la blockchain sarebbe in grado di auto-controllarsi per assicurarsi che abbia i soldi per farlo.

Rimuovendo gli intermediari, la tecnologia blockchain consente alle persone di scambiarsi informazioni direttamente, molto più velocemente di quanto sarebbe altrimenti possibile. Rimuove anche la capacità di organizzazioni potenti di agire come guardiani e impedire il flusso di tali informazioni. Questa distribuzione del controllo sulla rete è nota come decentramento.

Questo porta all’altra caratteristica chiave di una blockchain, che è che non c’è solo un record di esso, tenuto in un unico posto. Invece, è più simile a un file Google condiviso in cui i dati sono ospitati da molte persone diverse e si sincronizzano costantemente per creare un record aggiornato e accurato.

Che cos’è un “blocco” in una blockchain?

Un blocco è un gruppo di transazioni che vengono aggiunte a una blockchain tutte in una volta. Per continuare con l’analogia del libro contabile che abbiamo usato in precedenza, un blocco è come una pagina del libro. Ogni blocco è una nuova pagina che è collegata alla precedente e sarà collegata alla successiva per creare una catena.

Una volta aggiunto un blocco alla catena, le informazioni al suo interno non possono essere modificate. Ancora una volta, è come il nostro libro contabile: se tornassi indietro a modificare alcuni numeri in una pagina precedente, tutte le transazioni successive non sarebbero più valide.

Quando è stata inventata la tecnologia blockchain?

L’idea approssimativa di utilizzare la crittografia (crittografia digitale) per creare un record affidabile di informazioni è stata delineata per la prima volta in un documento di ricerca del 1991 intitolato “Come contrassegnare un documento digitale”. Tuttavia, il rilascio di Bitcoin nel 2009 è il punto in cui è diventata un’idea più mainstream.

Bitcoin ha sviluppato il concetto in modo che fosse in grado di proteggere una rete finanziaria. Da allora, sono nate molte altre criptovalute basate sulla tecnologia blockchain. Alcuni di questi, come Ethereum, hanno fatto un ulteriore passo avanti nella tecnologia, per consentire di gestire informazioni più complesse e dettagliate su una blockchain.

Quale problema risolve la tecnologia blockchain?

La tecnologia Blockchain fornisce una soluzione a quello che è comunemente noto come il “problema della doppia spesa”. Con normali transazioni in contanti o in valuta, è abbastanza facile assicurarsi che le persone non possano spendere soldi che non hanno. Il problema è più complicato con la criptovaluta, dove tutto è digitale e non c’è alcuna entità che lo supervisioni.

Memorizzando un record completo di tutte le transazioni, una blockchain impedisce a chiunque di spendere denaro due volte. Ogni volta che qualcuno paga un’altra persona, i dettagli vengono aggiunti alla blockchain in modo che non possano poi andare da nessun altro e provare a pagarli con lo stesso denaro. Senza questa tecnologia, non ci sarebbe modo per esistere la criptovaluta.

Dove posso saperne di più?

Per ulteriori informazioni su blockchain e altri concetti chiave di criptovaluta, dai un’occhiata alla nostra pagina completa del corso su come funziona Bitcoin. Per saperne di più sull’investimento in monete diverse, vai alla nostra pagina hub di approfondimento.


Fact-checked

I nostri redattori controllano tutti i contenuti per garantire la conformità con la nostra rigorosa politica editoriale. Le informazioni in questo articolo sono supportate dalle seguenti fonti affidabili.

Avvertenza sui rischi

Invezz è un luogo in cui le persone possono trovare informazioni affidabili e imparziali su finanza, trading e investimenti, ma non offriamo consulenza finanziaria e gli utenti dovrebbero sempre svolgere le proprie ricerche. Le attività trattate su questo sito web, comprese azioni, criptovalute e materie prime, possono essere altamente volatili e i nuovi investitori spesso perdono denaro. Il successo sui mercati finanziari non è garantito e gli utenti non dovrebbero mai investire più di quanto possono permettersi di perdere. Dovresti considerare le tue condizioni personali e prenderti il ​​tempo per esplorare tutte le opzioni a disposizione prima di fare qualsiasi investimento. Leggi la nostra liberatoria sui rischi >

James Knight
Editor of Education
Quando non è al lavoro, James è un avido trader e giocatore di golf a cui piace viaggiare. Una volta ha nutrito, cavalcato e mangiato uno… leggi di piú.