Come investire 100.000€ per generare i migliori rendimenti

Se hai 100.000€ da parte, potrebbero fare molto di più per te che stare bloccati su un conto bancario guadagnando un interesse minimo. Questa guida esplora il modo migliore per investire 100.000€.
By: Charlie Hancox
Charlie Hancox
Accanto alla sua passione per il trading, ha rappresentato la Gran Bretagna e vinto campionati nazionali come giocatore di… leggi di piú.
Updated: Gen 21, 2022
Un consiglio: il nostro broker preferito è, eToro: visita e crea un account

Se sei riuscito a risparmiare 100.000€, quei soldi dovrebbero lavorare sodo ed efficacemente come te. Questa utile guida esplora come puoi impiegare 100.000€ per ottenere i migliori risultati possibili. Continua a leggere per iniziare.

DISCLAIMER:

Questo non è un consiglio finanziario. Fai sempre la tua due diligence.

Come dovrei investire 100.000€?

Esistono molti modi diversi in cui puoi scegliere di investire 100.000€ per generare buoni rendimenti e la strategia che scegli di adottare dipende principalmente dai tuoi obiettivi finanziari.

Vale la pena notare che 100.000€ sono un sacco di soldi e, di conseguenza, hai accesso a investimenti che qualcuno con meno capitale non potrebbe permettersi. Tuttavia, in realtà non è necessario spendere tutto per ottenere rendimenti positivi.

Esistono diversi fattori chiave da considerare, tra cui il livello di rischio associato a ciascun investimento e il periodo di tempo previsto per i rendimenti. Approfondiremo questi argomenti in seguito, ma prima abbiamo fornito una panoramica dei diversi tipi di investimento a tua disposizione.

Tipo di asset Livello di rischio Potenziali rendimenti
Azioni Medio Alto
Criptovaluta Alto Molto alto
Obbligazioni Basso Medio
Forex Basso Medio
Materie prime Medio Medio
Immobiliare Basso Medio
ISA (e altri conti di risparmio) Molto basso Basso

Costruire un portfolio da 100.000€

Questa sezione fornisce alcune direttive che dovrebbero aiutarti a costruire un portfolio di investimenti solido e diversificato.

Quanto investire

Anche se non esiste un approccio unico all’investimento, ci sono alcune regole empiriche popolari quando si tratta di stabilire un budget che riteniamo essere abbastanza efficaci. Il primo consiglio è di mantenere 100 meno la tua età come percentuale del tuo portafoglio di investimenti in azioni e criptovalute. Quindi, se hai 40 anni, cerca di destinare circa il 60% dei tuoi 100.000€ – ovvero 60.000€.

Un’altra regola d’oro a cui si attengono molti investitori è quella di istituire un fondo di emergenza. La vita ha sempre la capacità di riservare sorprese impreviste, quindi è importante che tu abbia dei soldi da parte per tali circostanze. Con 100.000€, hai abbastanza soldi per stabilire un solido materasso finanziario in caso di caduta inaspettata.

Tieni presente che se il tuo 100.000€ non è puramente reddito disponibile, dovresti considerare di salvarne circa la metà in un conto bancario o come bene rifugio come l’oro o immobili che resistono bene di fronte alla volatilità del mercato e all’inflazione.

In cosa investire e perché

Per qualsiasi investitore alla ricerca di rendimenti sostenibili a lungo termine e per ridurre al minimo la propria esposizione al rischio, la maggior parte del proprio portafoglio dovrebbe essere a basso rischio. Ciò significa considerare fondi comuni di investimento, titoli a grande capitalizzazione/dividendi, immobili e materie prime fisiche. Questi sono gli asset che tendono a reggere meglio in caso di crolli di mercato.

Per la minoranza del tuo portafoglio, puoi permetterti di esporti a maggiori rischi. Quindi, titoli a bassa capitalizzazione con un buon potenziale di crescita, derivati, criptovalute promettenti e altcoin oscuri possono avere tutti un posto di rilievo. Si tratta di asset che hanno un serio potenziale di crescita con l’aggiunta di un aumento del rischio.

Ora, mettere insieme questi due segmenti del tuo portfolio presenta la strategia chiave da incorporare: la diversificazione. Qualunque cosa investi, è fondamentale diversificare. Questo è il processo di costruzione di un portafoglio a tutto tondo composto da asset con diversi catalizzatori e dinamiche di mercato. Se metti tutte le tue uova nel paniere, condizioni di mercato negative possono costarti enormi quantità di denaro, mentre distribuire il tuo capitale può aumentare le tue possibilità di successo.

Dovrei vedere un consulente finanziario?

Se hai l’esperienza e le competenze necessarie per prendere le tue decisioni finanziarie, potresti non aver bisogno di un consulente finanziario. Tuttavia, se non hai fiducia nelle tue conoscenze o capacità di investimento, possono essere una risorsa preziosa per rafforzare professionalmente la tua configurazione di investimento. Dovresti anche pensare se hai abbastanza tempo libero da dedicare a monitorare da vicino i tuoi investimenti.

Il costo dei servizi di un consulente finanziario in Italia varia tipicamente da 65€ l’ora a 300, anche se la tariffa media è di circa 120€ l’ora. Se hai 100.000€, questo consiglio sembra conveniente e probabilmente utile per facilitare un viaggio di investimento di successo.

Anche se potrebbe sembrare che tu possa ottenere tutte le risposte gratuitamente online e potresti avere fiducia nelle tue capacità di investimento, assumere un consulente finanziario è sempre qualcosa che dovresti considerare.

Le diverse tipologie di investimento

Di seguito è riportata una selezione dei diversi asset in cui puoi scegliere di investire insieme a una breve descrizione di cosa sono.

  • Titoli. Un titolo è una parte della proprietà di una società quotata in borsa. In generale, le azioni offrono un livello di rischio medio con un tetto massimo per i rendimenti. Se vuoi meno rischi e sei soddisfatto di rendimenti più modesti, puoi investire in azioni blue-chip o dividendo, mentre se desideri rendimenti molto elevati e sei a tuo agio con rischi significativi, potresti prendere in considerazione penny stock o small cap. Puoi anche investire in un ETF, che è una raccolta di azioni di un particolare settore.
  • Obbligazioni. Un’obbligazione rappresenta un prestito concesso da un investitore a un mutuatario, in genere una società o un governo. Il mutuatario riceve il capitale per finanziare le sue operazioni e l’investitore riceve il pagamento degli interessi. Le obbligazioni offrono uno dei profili di rischio più favorevoli di tutti i tipi di investimento e possono comunque fornire solidi rendimenti.
  • Derivati. Un derivato è una forma di contratto finanziario che rappresenta il valore di un asset. I derivati popolari includono futures, opzioni, forward e swap. Il motivo principale per cui consideri un derivato è perché offre una maggiore flessibilità ed è spesso più economico dell’asset rappresentato dal contratto.
  • Criptovalute. Una criptovaluta è una forma di valuta digitale che utilizza qualcosa chiamato tecnologia blockchain, che è effettivamente un registro pubblico che memorizza le informazioni sulle transazioni. Con alcune delle più grandi criptovalute, come Bitcoin ed Ethereum, il tuo livello di rischio sarà inferiore, ma il mercato rimarrà volatile. Tuttavia, a causa delle preoccupazioni sulle normative e della minaccia di eventi come i rug pull, le altcoin sono una categoria di investimento rischiosa.
  • Forex. La parola forex sta per valuta estera ed è talvolta indicata come FX. Il mercato mondiale del forex consente agli investitori e ai trader di scambiare tra valute legali come EUR, USD e GBP. Sebbene sia possibile investire in valute per speculare sull’attività economica a lungo termine, sono più comunemente scambiate con strumenti come la leva finanziaria per speculare sui movimenti dei prezzi a breve termine, le dinamiche di mercato e gli eventi geopolitici.
  • Commodities. Le commodities sono materie prime o prodotti agricoli che possono essere acquistati e venduti. Le materie prime più popolari per investitori e trader includono petrolio greggio e oro. Puoi acquistare una merce fisicamente e conservarla da solo, utilizzare un derivato per ottenere esposizione al suo prezzo, investire in azioni di società che producono la merce o investire in un ETF che trasporta la merce.
  • Immobiliare. Un immobile è una proprietà, tutti gli edifici su di essa, la sua terra e le sue risorse naturali. Gli investitori possono acquistare immobili per speculare sul suo valore e possono anche affittarli per rendimenti consistenti. Puoi anche investire in immobili per te stesso o investire in un fondo noto come fondo di investimento immobiliare (REIT).
  • ISA e altri conti di risparmio. ISA sta per Individual Savings Account (Conto Risparmio Individuale). Sono disponibili in diverse forme, ma sono essenzialmente un modo per guadagnare interessi sui tuoi risparmi e hanno un’indennità annuale esentasse fino a 20.000£. Inoltre, puoi risparmiare i tuoi soldi in un normale conto di risparmio, anche se i tassi di interesse sono attualmente estremamente bassi. In Italia l’ISA non è disponibile, ma hai la possibilità di aprire un Conto Deposito e Titoli, trovi maggiori informazioni qui.

Cosa considerare prima di iniziare a investire

Quando si progetta un portafoglio di investimenti, ci sono una varietà di cose da considerare. Ecco alcuni dei fattori chiave da tenere in considerazione.

Le tue finanze

Prima di effettuare qualsiasi investimento, è fondamentale valutare la propria situazione finanziaria. Tutti i soldi che investi devono essere un reddito disponibile che puoi permetterti di perdere e devi anche tenere conto di eventuali debiti o obblighi finanziari in corso.

I 100.000€ che hai messo da parte sono i tuoi risparmi o sono un extra? Se non sono soldi che spenderesti prontamente, questo è un segno che dovresti prestare attenzione.

Quanto sia importante questo livello di denaro per te varierà in base alle tue circostanze. Quindi, per alcuni, saranno felici di lanciarsi in imprese rischiose, mentre altri vorranno qualcosa di più prevedibile. Vale la pena notare che 100.000€ sono soldi sufficienti per generare solidi rendimenti senza dover correre grossi rischi.

Perché i tuoi obiettivi di investimento?

Al centro di ogni decisione di investimento ci sono i tuoi obiettivi. Perché esattamente stai investendo? Stai risparmiando per la pensione, una macchina nuova o per il fondo universitario di tuo figlio?

Se stai risparmiando per qualcosa che consideri cruciale, il rischio è il tuo nemico. Al contrario, se miri a poterti permettere un bene o un servizio di lusso, il rischio è sostanzialmente più tollerabile.

Devi anche prendere in considerazione per quanto tempo sei disposto a bloccare il tuo capitale in un investimento e per quanto tempo pianificare di aspettare i ritorni. Ancora una volta, questo varierà in base al livello di rendimenti che desideri, ai cambiamenti delle tue circostanze finanziarie e agli obiettivi finanziari specifici per il tempo che hai.

Quanti soldi vuoi guadagnare?

Questa considerazione è abbastanza autoesplicativa. La quantità di denaro che vuoi guadagnare da un investimento influirà sulla durata del tuo capitale accantonato e sul tipo di investimento che farai.

Se stai cercando di ottenere rendimenti considerevoli, le azioni a bassa capitalizzazione e le criptovalute hanno mostrato il potenziale per trasformare piccoli investimenti in grandi guadagni. Sebbene le società blue chip e gli immobili possano avere un potenziale di crescita inferiore, sono performanti più coerenti.

Anche se tutti vogliono diventare ricchi in fretta, è praticamente impossibile, quindi è importante essere realistici e adottare un approccio equilibrato per costruire il tuo portfolio da 100.000€.

La tua tolleranza al rischio

La tolleranza al rischio è fondamentale quando si costruisce un portfolio. Quando si effettua un investimento, c’è sempre un certo grado di rischio; anche una gigantesca multinazionale come Amazon potrebbe inaspettatamente fallire, non importa quanto sembri improbabile.

Diversi asset hanno diversi tipi di rischi. Ad esempio, la criptovaluta presenta rischi normativi a causa del suo status di asset class emergente, gli immobili in cui investi potrebbero causare problemi strutturali e la società con cui hai ottenuto un legame potrebbe fallire.

Di conseguenza, è importante essere onesto con te stesso riguardo al rischio che ritieni accettabile. Ancora una volta, questa è una decisione personale e non dovresti mai sentirti sotto pressione per investire i tuoi soldi. Non saltare mai in un investimento con la paura di perderlo, perché nonostante 100.000€ siano un sacco di soldi, questa cifra può diminuire rapidamente.

Per quanto tempo sei disposto a investire?

Se stai investendo in qualcosa a lungo termine, non avrai accesso a quel capitale per un po’. Ci sono vantaggi in questo, come la potenziale creazione di condizioni fiscali favorevoli, ma lo svantaggio principale è che le tue opzioni diventano più limitate.

Con 100.000€, puoi permetterti di distribuire di più i tuoi soldi. Pertanto, il tuo rischio sarà mitigato e i tuoi investimenti saranno più liquidi. È meglio bilanciare gli investimenti a lungo termine con i giochi a breve termine per un portafoglio a tutto tondo che benefici di diversi momenti catalizzatori e si consolidi per specifici cali di mercato.

Come hai intenzione di investire?

È estremamente importante considerare esattamente come vuoi investire. Puoi utilizzare un’app mobile o il tuo desktop e, per risorse come le criptovalute, puoi scegliere tra broker ed exchange.

Il modo migliore per vedere questo è pensare a quale stile può portare ai migliori rendimenti. Ad esempio, se sei in movimento tutto il giorno ma vuoi tenere d’occhio i tuoi investimenti a breve termine, un’app mobile fornirà flessibilità e un comodo accesso al tuo portfolio. Tuttavia, se sei in genere più fermo, potresti voler impostare diversi monitor in modo da poter monitorare più mercati contemporaneamente, specialmente quando monitori qualcosa di così delicato come il mercato forex.

Inoltre, dovresti considerare se vuoi essere un investitore attivo o passivo. Se hai molto tempo a disposizione, puoi permetterti di essere più pratico e dedicare più tempo al monitoraggio e alla gestione del tuo portafoglio. Tuttavia, se non hai questo tempo a disposizione, o se semplicemente non vuoi passare il tuo tempo a guardare uno schermo e vuoi che i tuoi soldi lavorino per te in background, un approccio più passivo potrebbe essere migliore.

Dopo aver preso in considerazione questi fattori, è il momento di iniziare a investire.

Come iniziare a investire

Per iniziare a investire, devi iscriverti a una piattaforma di trading per le risorse disponibili online, oppure puoi acquistare asset fisici – materie prime come monete e lingotti d’oro o immobili – da un venditore adatto.

Quando ti iscrivi a una piattaforma online, in genere scegli tra un broker – che supporta azioni, alcune valute, alcune criptovalute e materie prime – o una criptovaluta o uno scambio forex.

Ci sono molte opzioni là fuori, ma facilmente possiamo aiutarti a tagliare il rumore con le nostre recensioni approfondite. Ogni piattaforma ha commissioni, depositi minimi, risorse supportate e servizi di assistenza clienti diversi e le nostre recensioni aiutano a identificare le migliori opzioni, elencando tutte le caratteristiche uniche, i vantaggi e gli svantaggi di cui è necessario essere a conoscenza.

Un rapido riassunto di ciò che abbiamo imparato

Fondamentalmente, costruire un portafoglio bilanciato è fondamentale con 100.000€. Vuoi che la maggior parte del tuo portafoglio sia una forte miscela delle azioni più performanti – alcune delle quali pagano dividendi – e altre attività a basso rischio, con alcune opzioni ad alto rischio come le criptovalute.

Mentre i rendimenti più redditizi sul mercato possono provenire da cose con un valore fondamentale minimo, come le titoli meme, queste sono attività che dovrebbero essere generalmente evitate a meno che tu non sia felice di scommettere i tuoi soldi con quote estremamente basse.

C’è un’ampia varietà di asset in cui puoi investire che abbiamo trattato e ci sono numerose considerazioni che dovresti fare riguardo alle tue circostanze e ai tuoi obiettivi finanziari personali.

La cosa più importante da ricordare è prenderti il tuo tempo e condurre con attenzione le tue ricerche. Non affrettarti mai in un investimento per paura di perdere qualcosa e non farti prendere dal panico se vendi un investimento se il suo prezzo inizia a scendere inaspettatamente.

Corsi di investimento e trading

Corsi Forex
La popolarizzazione del commercio di valuta estera nell’ultimo decennio è stata straordinaria. Il Forex (FX) è ora il più grande mercato finanziario del mondo, con un volume medio giornaliero di trading superiore a 5.000 miliardi di dollari. La sua popolarità può essere attribuita ad una serie di fattori: la volatilità,…
Corsi sulle Azioni
Investire nel mercato azionario è uno dei modi migliori per guadagnare e far aumentare la propria ricchezza. L’investimento in azioni può servire come un affidabile flusso di reddito passivo che protegge il capitale dall’inflazione. Inoltre, molte aziende condividono con gli investitori una parte dei loro profitti sotto forma di dividendi…
Corsi Forex
L’analisi dei grafici è la proiezione dei movimenti futuri dei prezzi attraverso l’analisi dei loro movimenti storici e dove possono essere presentati in vari modi. Grafico a barre Il grafico a barre, chiamato anche grafico occidentale, è una dimostrazione dell’andamento dei prezzi in cui per ogni periodo vengono registrati…

Fact-checked

I nostri redattori controllano tutti i contenuti per garantire la conformità con la nostra rigorosa politica editoriale. Le informazioni in questo articolo sono supportate dalle seguenti fonti affidabili.

Avvertenza sui rischi

Invezz è un luogo in cui le persone possono trovare informazioni affidabili e imparziali su finanza, trading e investimenti, ma non offriamo consulenza finanziaria e gli utenti dovrebbero sempre svolgere le proprie ricerche. Le attività trattate su questo sito web, comprese azioni, criptovalute e materie prime, possono essere altamente volatili e i nuovi investitori spesso perdono denaro. Il successo sui mercati finanziari non è garantito e gli utenti non dovrebbero mai investire più di quanto possono permettersi di perdere. Dovresti considerare le tue condizioni personali e prenderti il ​​tempo per esplorare tutte le opzioni a disposizione prima di fare qualsiasi investimento. Leggi la nostra liberatoria sui rischi >

Charlie Hancox
Financial writer
Accanto alla sua passione per il trading, ha rappresentato la Gran Bretagna e vinto campionati nazionali come giocatore di pallanuoto e, come regista in erba, ha… leggi di piú.