Riapre l’impianto di lavorazione suini della Smithfield Foods in South Dakota

By: Sundeep Goyal
Sundeep Goyal
Sundeep Goyal è un'investitrice e trader di azioni, commodities e forex. Ha qualifiche professionali in materia di contabilità e… read more.
on Mag 6, 2020
  • Lo stabilimento di lavorazione della carne suina di Smithfield a Sioux Falls, ha riaperto lunedì.
  • La capacità di lavorazione della carne suina americana è ancora in calo del 50%, secondo Tyson.
  • L'USDA fa di tutto per rimettere in funzione gli impianti di confezionamento della carne.

Lunedì scorso, la Smithfield Foods Inc ha riaperto un enorme stabilimento di lavorazione della carne di maiale a Sioux Falls, nel South Dakota, secondo un sindacato che rappresenta i dipendenti dello stabilimento. Un portavoce della United Food and Commercial Workers ha detto che l’impianto ha iniziato con le procedure di pulizia notturna dei reparti, secondo la Reuters.

L’impianto di lavorazione della carne suina aveva chiuso a tempo indeterminato circa tre settimane fa a causa della pandemia del coronavirus. L’impianto è collegato a 1.098 casi di contagi del virus e a due decessi.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Anche altri grandi stabilimenti di carni bovine e pollame in tutti gli Stati Uniti hanno dovuto sospendere le operazioni per evitare contagi tra i dipendenti. Le chiusure hanno portato a una carenza di carne nei punti vendita al dettaglio, mentre le mandrie di animali si sono accumulate negli allevamenti di bestiame in quella che è considerata una diffusa perturbazione della supply chain di carne del paese.

Tyson Foods (NYSE: TSN) ha detto durante una chiamata per investimenti avvenuta lunedì scorso, che la capacità di lavorazione della carne suina negli USA è diminuita del 50%.

Riapertura non confermata dalla società

Tuttavia, Smithfield ha inviato un’e-mail a Reuters per comunicare che non ha ricominciato le attività presso la struttura in South Dakota, che tratta il 5% della carne di maiale statunitense.

Secondo il governatore del Sud Dakota Kristi Noem, i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno fatto una visita all’impianto lunedì mattina.

Nel frattempo, lo Stato ha aperto un centro di test per il COVID-19 per tutti i dipendenti della Smithfield Foods e i membri delle loro famiglie, anche se asintomatici per il virus.

AGWEEK ha citato Noem per dire che alcuni lavoratori della Smithfield sono tornati al lavoro lunedì e che lo stabilimento sarebbe tornato al lavoro a pieno regime in 5-6 giorni.

Il Segretario all’Agricoltura dice che gli stabilimenti di lavorazione della carne devono aprire prima

L’USDA sta lavorando per implementare un ordine esecutivo del presidente Donald Trump che richiede agli impianti di lavorazione della carne di rimanere aperti per evitare la carenza di cibo. Il segretario all’Agricoltura Sonny Perdue ha detto la settimana scorsa su Fox News che gli impianti di lavorazione della carne inattivi avrebbero riaperto in pochi giorni.

“La buona notizia di oggi è che stiamo preparando questi stabilimenti per poter riaprire tra pochi giorni, non settimane. Anzi, alcuni forse entro la fine di questa settimana, altri nel weekend e altri forse all’inizio della prossima settimana”, ha detto Perdue.

Perdue ha detto nell’intervista che l’USDA stava indagando sulla “divergenza storica” dei prezzi tra il bestiame vivo e la carne bovina in scatola.

“È certamente sconvolgente per gli allevatori di bestiame che hanno allevato questi animali vedere i loro prezzi scendere mentre i prezzi al negozio salgono”, ha commentato.

Acquisto di massa di carne in preda al panico

Fox ha detto martedì che la paura della carenza di carne ha scatenato il panico, costringendo i negozi ad aumentare i prezzi e gli altri a razionare gli acquisti dei clienti.

“La gente è in preda al panico”, ha detto Mary Bracey di Pure Pastures, un negozio biologico che vende carne proveniente da allevamenti locali a conduzione familiare. “E tutti vogliono accaparrarsi quanta più carne possibile”. Ho gente che chiama e chiede mucche intere e 50 chili di pollo, ma non è così che lavoriamo noi”.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro