Esperto parla di macro environment: “Pochissima visibilità”

Scritto da: Jayson Derrick
Ottobre 28, 2020
  • Il contesto macro a breve termine non sembra favorevole agli investitori.
  • Impennata dei casi COVID-19, assenza di stimolo ed elezioni statunitensi danno poca chiarezza.
  • Secondo un esperto, è "preoccupante" come poche aziende abbiano fornito una guidance.

I due tratti chiave che gli investitori cercano per stabilire se l’ambiente macro è stabile sono crescita e stabilità, ha dichiarato ieri mattina il Macro Chief Investment Strategist di Cornerstone, Macro Michael Kantrowitz, su Fox Business.

“Pochissima visibilità”

La sfortunata realtà è che i tassi di contagio da COVID-19 stanno aumentando in tutto il mondo, gli sforzi di stimolo degli Stati Uniti sembrano essersi fermati e alle elezioni presidenziali fortemente contestate mancano pochi giorni, ha detto Kantrowitz. Di conseguenza, c’è “pochissima visibilità” per stabilire se l’ambiente macro mostrerà segni di stabilità.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Ciò solleva la domanda se gli investitori debbano trarre vantaggio dalla debolezza degli ultimi due giorni e la risposta non è un semplice “sì”.

Gli investitori potrebbero voler approfittare del calo in società con forti società fondamentali per acquistare azioni, ma non è certamente il momento di “oscillare”, ha detto. Il fatto è che l’ambiente macro non “cambierà di colpo” e ci vuole pazienza per aspettare una ripresa economica più ampia.

Gli investitori che cercano un po ‘più di stabilità nel proprio portafoglio potrebbero voler considerare di investire in fondi di borsa come l’SPDR Dow Jones Industrial Average ETF Trust (NYSE: DIA). Ecco una guida su come investire in ETF.

Equazione della crescita

La parte della crescita dell’equazione è altrettanto poco chiara e arriva in un momento in cui il mercato azionario ha registrato ottimi risultati da quando ha toccato il fondo a marzo. Al momento dell’intervista, 140 aziende avevano segnalato i propri utili, ma è “preoccupante” il gran numero di aziende che rinuncia a qualsiasi forma di guidance per il futuro.

L’assenza di previsioni implica che gli investitori debbano indovinare quanto o se un’azienda crescerà nel breve termine, nel nuovo anno e oltre.

Soldi facili già fatti

I soldi facili sul mercato sono già stati guadagnati in reazione a misure di stimolo su larga scala in reazione alla perturbazione economica causata dalla pandemia COVID-19, ha aggiunto alla conversazione Michael Hewson, Chief Market Analyst di CMC Markets.

Analogamente a quanto affermato da Kantrowitz, il contesto macroeconomico in prospettiva rimane incerto, anche dopo che le banche statunitensi e globali hanno riportato risultati incoraggianti, ha affermato Hewson.

Nel frattempo, le aspettative per nuovi stimoli da parte del governo degli Stati Uniti sono minime, mentre i leader europei hanno concordato un loro pacchetto di stimoli che deve ancora essere ratificato, ha spiegato. In effetti, le stime attuali richiedono solo che il pacchetto venga ratificato e finalizzato nel primo trimestre del 2021.

In quanto tale, è “importante” per gli investitori capire che non è il momento di tornare di corsa in azioni in questo momento.

“Stiamo per sopportare una notevole quantità di volatilità mentre ci avviciniamo alla fine dell’anno”, ha detto. “Quindi avrei investito un sacco di soldi in contanti e avrei aspettato che le opportunità si presentassero.”