Le case automobilistiche tagliano la produzione a causa della carenza di semiconduttori

Scritto da: Wajeeh Khan
Gennaio 11, 2021
  • Le case automobilistiche ricorrono a tagli della produzione a causa della carenza di semiconduttori.
  • La domanda di semiconduttori si è ripresa rapidamente dopo il calo iniziale per la crisi COVID-19.
  • L'NHTSA degli Stati Uniti non ha riscontrato difetti nella revisione di 662.000 veicoli Tesla.

Alcune case automobilistiche tra cui Toyota Motor Corp, Nissan Motor, Ford Motor Co (NYSE: F) e Fiat Chrysler Automobiles hanno dichiarato venerdì che la domanda di semiconduttori si è ripresa rapidamente dopo il colpo iniziale della pandemia di Coronavirus, ma l’offerta è ancora carente. Di conseguenza, le case automobilistiche hanno dichiarato che ricorreranno alla riduzione della produzione di veicoli a gennaio.

In un annuncio separato, la società Honda Motor Co ha anche avvertito che la produzione potrebbe ripercussioni questo mese in Giappone a causa della carenza di chip per semiconduttori. Anche Ford aveva dichiarato nella prima settimana di settembre che taglierà la sua forza lavoro nordamericana di 1.000 posti di lavoro per attutire il colpo economico dalla pandemia di Coronavirus in corso.

La performance di Ford in borsa

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Venerdì le azioni Ford hanno chiuso con un calo di circa l’1,5%. Lo scorso anno la multinazionale americana ha registrato un andamento leggermente negativo in borsa con un calo annuo vicino al 5%. A £6,62 per azione, il titolo ha registrato un netto recupero da un minimo di £2,96 per azione nel marzo 2020. Al momento, la società con sede a Dearborn, nel Michigan, ha una capitalizzazione di mercato di £25,93 miliardi.

Fiat Chrysler avrebbe dovuto riprendere la produzione a metà gennaio nel suo stabilimento di Toluca, in Messico. A causa della carenza di semiconduttori, la casa automobilistica ha dichiarato venerdì che ora ci vorrà più tempo per riavviare la produzione in questo stabilimento che produce Jeep Compass.

FCA ha anche sottolineato che anche il suo impianto di produzione a Brampton, Ontario, che costruisce Dodge Charger, Chrysler 300 e Dodge Challenger, resterà temporaneamente chiuso. Anche la casa automobilistica statunitense Ford Motor ha fatto un annuncio simile per quanto riguarda il suo stabilimento di Louisville, Kentucky, che produce SUV Lincoln Corsair e veicoli crossover compatti Ford Escape.

Un consiglio: cerchi un'app per investire oculatamente? Fai trading in tutta sicurezza iscrivendoti alla nostra preferita, eToro: visita e crea un account

La NHTSA USA non rileva difetti nei veicoli Tesla

In notizie separate dall’industria automobilistica, la National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) degli Stati Uniti ha dichiarato venerdì di non aver trovato difetti nella revisione di 662.000 veicoli Tesla.

Secondo Toyota Motor, la sua casa di produzione ad Antonio, in Texas, produrrà meno unità di Tundra (camioncino a grandezza naturale) a gennaio. La casa automobilistica giapponese, tuttavia, si è astenuta dal divulgare il numero esatto di unità che probabilmente andranno perse.

Nissan aveva inizialmente previsto di produrre 15.000 unità della sua mini monovolume Note, a gennaio. Secondo il quotidiano Nikkei, tuttavia, per questo mese la casa automobilistica prevede ora un numero significativamente inferiore di sole 5.000 unità prodotte nel suo stabilimento di Oppama.