Il prezzo dell’argento cala dopo il tono rigido dei funzionari della Fed

Di:
su May 27, 2021
Listen
  • Il prezzo dell'argento è in calo dello 0,12% a 27,64 mentre il dollaro USA si rafforza.
  • Randal Quarles e Richard Clarida della Fed hanno accennato a discussioni su un possibile tapering.
  • L'aumento dei rendimenti del Tesoro ha esercitato un'ulteriore pressione sul prezzo dell'argento.

Segui Invezz su TelegramTwitter e Google Notizie per restare aggiornato >

Il prezzo dell’argento viene scambiato al ribasso con l’aumento dei rendimenti del dollaro USA e del Tesoro. Il tono rigido di vari funzionari della Fed ha contribuito a rafforzare il biglietto verde.

Stai cercando segnali e avvisi da parte di trader professionisti? Iscriviti a Invezz Signals™ GRATIS. Richiede 2 minuti.

Prezzo dell’argento

Commenti sul tapering

Copy link to section

Mercoledì, il vicepresidente della supervisione della Federal Reserve, Randal Quarles, ha ripreso l’argomento durante le discussioni sul tapering. Nel suo discorso il funzionario della Fed ha dichiarato:

“Se le mie aspettative sulla crescita economica, l’occupazione e l’inflazione nei prossimi mesi saranno confermate, diventerà importante per il FOMC iniziare a discutere i nostri piani per regolare il ritmo degli acquisti di asset nelle prossime riunioni”.

Attualmente, la banca centrale statunitense sta acquistando attività per un valore di $120 miliardi al mese. Il programma include l’acquisto di titoli di debito garantiti da ipoteca e titoli del Tesoro del valore rispettivamente di $40 miliardi e $80 miliardi.

Le osservazioni di Quarles sono arrivate il giorno dopo che il vicepresidente della Fed, Richard Clarida, ha pronunciato affermazioni simili. In un’intervista con Yahoo! Finance, Clarida ha osservato che mentre le pressioni inflazionistiche sembrano in gran parte transitorie, la banca centrale potrebbe iniziare a rallentare, nelle sue prossime riunioni. Tuttavia, ha indicato che tutto dipenderà dal flusso di dati rilevati.

Il tono rigido dei funzionari della Fed è un catalizzatore ribassista per il prezzo dell’argento in quanto ha aumentato il dollaro USA. Simile ad altri metalli preziosi, il prezzo dell’argento ha una correlazione inversa con il biglietto verde. Dopo aver toccato un minimo di quattro mesi a 89,53 nella sessione precedente, l’indice del dollaro viene scambiato a 90,03.

Il biglietto verde sta anche trovando supporto nell’aumento dei rendimenti del Tesoro, un aspetto che ha portato al calo del prezzo dell’argento. I rendimenti delle obbligazioni statunitensi a 10 anni di riferimento sono a 1,58, in aumento dello 0,54%. Anche i rendimenti del Tesoro a 5 e 30 anni sono aumentati rispettivamente dello 0,79% e dello 0,21%.

Prospettive tecniche del prezzo dell’argento

Copy link to section

Il prezzo dell’argento viene scambiato al ribasso dello 0,12% a 27,64 ed è diminuito dal massimo infragiornaliero di mercoledì che era pari a 28,22. Su un grafico a due ore, è al di sotto delle medie mobili esponenziali a cinque e dieci settimane con un RSI di 40. Mi aspetto che il metallo prezioso sia limitato nel breve termine. I confini di questo canale orizzontale si troveranno all’importante livello di supporto di svolta di resistenza di 27,50 e lungo le due EMA a 27,80.

Prezzo dell’argento
Argento Commodities