Previsioni NZD/USD mentre l’inflazione in Nuova Zelanda sale alle stelle

By: Crispus Nyaga
Crispus Nyaga
Crispus è un trader attivo, dove è seguito e copiato su Capital.com. Vive a Nairobi con sua moglie, suo… read more.
on Ott 18, 2021
  • La coppia NZD/USD è rimasta stabile dopo i dati sul PIL della Nuova Zelanda.
  • L'inflazione al consumo del Paese è salita al 4,9% su base annua.
  • Gli analisti si aspettano che la RBNZ manterrà una posizione da falco.

La coppia NZD/USD ha oscillato vicino al suo livello più alto dal 16 settembre mentre gli investitori assimilano gli ultimi dati sull’inflazione al consumo della Nuova Zelanda. La coppia viene scambiata a 0,7073, che è del 3% al di sopra del livello più basso di settembre.

Inflazione in Nuova Zelanda

Il terzo trimestre è stato difficile per la Nuova Zelanda poiché il paese ha registrato il suo primo caso di Covid da mesi. Di conseguenza, il governo ha annunciato un importante lockdown nel tentativo di contenere la diffusione. Questa performance, quindi, ha interrotto la forte ripresa che stava avvenendo prima.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Anche l’economia neozelandese ha registrato un aumento dei prezzi al consumo nel Q3. Secondo l’agenzia di statistica, l’indice dei prezzi al consumo (CPI) della Nuova Zelanda è passato dall’1,3% nel secondo trimestre al 2,2% nel Q3. Questa performance è stata migliore della stima mediana dell’1,4%.

L’inflazione della Nuova Zelanda è salita dal 3,3% al 4,9% su base annua. Questo è stato il ritmo di crescita più veloce degli ultimi decenni.

Ci sono due ragioni principali per cui l’inflazione nazionale è aumentata. Innanzitutto, in quanto importatore di petrolio e gas, i consumatori pagavano di più all’aumentare dei prezzi. Questa tendenza continuerà nel Q4 poiché i prezzi hanno continuato a salire.

In secondo luogo, come tutti i paesi, la Nuova Zelanda sta soffrendo per i continui problemi della catena di approvvigionamento. Tali sfide derivano dalla crescente domanda internazionale e da un numero relativamente minore di lavoratori nei principali porti. Di conseguenza, questo costo è stato trasferito ai consumatori.

La Nuova Zelanda non è sola poiché altri paesi stanno vedendo i loro prezzi salire. Ad esempio, i dati pubblicati la scorsa settimana hanno mostrato che l’inflazione al consumo negli Stati Uniti è salito al 5,4% a settembre. Questo è stato il livello più alto dal 2008.

La coppia NZD/USD è salita modestamente perché gli analisti sanno già cosa farà la RBNZ. Nella sua ultima decisione sui tassi di interesse, la banca ha aumentato i tassi di interesse e ha indicato che ne sarebbero arrivati altri.

Previsioni NZD/USD

NZD/USD

La coppia NZD/USD ha avuto un forte trend rialzista nelle ultime settimane. È aumentato di oltre il 3% dal minimo di settembre. Inoltre, si è spostato al di sopra delle medie mobili a 25 e 50 giorni. La coppia si è anche mossa sopra la nuvola di Ichimoku mentre il Relative Strength Index (RSI) e il MACD hanno continuato a salire. Pertanto, la coppia continuerà probabilmente a salire poiché i rialzisti prendono di mira la resistenza chiave a 0,7170.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro