Previsioni NZD/USD con la ripresa delle vendite al dettaglio in Nuova Zelanda

By: Crispus Nyaga
Crispus Nyaga
Crispus è un trader attivo, dove è seguito e copiato su Capital.com. Vive a Nairobi con sua moglie, suo… leggi di piú.
on Nov 9, 2021
  • La coppia NZD/USD è poco variata dopo le ultime vendite al dettaglio in Nuova Zelanda.
  • Le vendite al dettaglio di elettronica sono aumentate del 10,1% ad ottobre alla riapertura del Paese.
  • I prossimi dati chiave da tenere d'occhio saranno i dati sull'inflazione negli Stati Uniti.

Martedì mattina, il prezzo NZD/USD è rimasto in trend laterale, poiché il mercato si è riflesso sugli ultimi numeri delle vendite al dettaglio in Nuova Zelanda. La coppia viene scambiata a 0,7160, dove è stata nelle ultime settimane. Si trova a pochi punti al di sotto del massimo di settembre di 0,7217.

Vendite al dettaglio in Nuova Zelanda

L’economia della Nuova Zelanda ha messo in scena un’impressionante ripresa, aiutata dalla sua gestione della pandemia. La recente crescita dell’economia del Paese è stata trainata dal settore terziario.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

I dati pubblicati martedì mattina hanno mostrato che le vendite al dettaglio della Nuova Zelanda sono rimbalzate in ottobre dopo che la nazione è emersa dal recente lockdown.

Precisamente, i dati hanno mostrato che le vendite elettroniche sono aumentate dall’1,0% di settembre al 10,1% di ottobre. Su base annua, queste vendite sono diminuite del 7,6%, un valore anche migliore rispetto al precedente calo del 14,9%.

Le vendite al dettaglio sono state trainate dagli acquisti nei ristoranti e nei grandi magazzini. Anche generi alimentari sono stati molto richiesti.

Queste vendite sono misure importanti per la ripresa del Paese perché la maggior parte delle persone è impiegata nel settore. Inoltre, queste vendite sono buone misure della spesa dei consumatori.

Altri dati economici dalla Nuova Zelanda sono stati relativamente forti. Ad esempio, il tasso di disoccupazione del Paese è diminuito drasticamente mentre i prezzi delle case sono aumentati vertiginosamente. Analogamente, l’attività nel settore terziario è andata bene.

La coppia NZD/USD si è comportata relativamente bene nelle ultime settimane a causa della linea dura RBNZ. La banca è stata tra le prime a porre fine al quantitative easing. È stato anche tra i primi ad iniziare ad aumentare le tariffe. Pertanto, gli analisti si aspettano che la banca manterrà questa posizione nella prossima riunione.

Il prossimo catalizzatore chiave per la coppia NZD/USD saranno i prossimi dati sull’inflazione al consumo negli Stati Uniti. I numeri dovrebbero mostrare che l’inflazione è salita a quasi il 6% in ottobre.

Previsioni NZD/USD

NZD/USD

La coppia NZD/USD viene scambiata a 0,7160, dove è stata nelle ultime sessioni. Sul grafico a quattro ore, la coppia è leggermente al di sopra delle medie mobili esponenziali a 25 e 50 periodi (EMA). Si è anche spostato al di sopra dell’importante supporto a 0,7132, che ha faticato a superare al ribasso, il mese scorso.

La coppia ha anche superato il livello di ritracciamento di Fibonacci del 23,6%. Pertanto, è probabile che continui a salire poiché i rialzisti prendono di mira il livello di resistenza chiave a 0,7200.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money