USD/JPY stabile dopo la debole spesa delle famiglie in Giappone

By: Crispus Nyaga
Crispus Nyaga
Crispus è un trader attivo, dove è seguito e copiato su Capital.com. Vive a Nairobi con sua moglie, suo… leggi di piú.
on Gen 7, 2022
  • L'USD/JPY si sta avvicinando al massimo del 2017 dopo i dati sull'inflazione di Tokyo.
  • I prezzi al consumo a Tokyo sono saliti allo 0,8%, un valore inferiore alla media globale.
  • La spesa delle famiglie giapponesi è diminuita a novembre.

Il prezzo USD/JPY si sta avvicinando al livello più alto da gennaio 2017 dopo gli ultimi dati sull’inflazione di Tokyo e sulla spesa delle famiglie in Giappone. Viene scambiato a 115,88, che è circa il 14% al di sopra del livello più basso nel 2020.

Spesa delle famiglie in Giappone

Come nella maggior parte delle nazioni, la spesa dei consumatori è la parte più grande dell’economia giapponese. Secondo l’agenzia di statistica giapponese, la spesa delle famiglie è diminuita dell’1,2% a novembre dopo essere aumentata del 3,4% a ottobre. Quel calo è stato peggiore della stima mediana dell’1,2%.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Su base annua, la spesa è diminuita dell’1,3%, inferiore all’aumento previsto dell’1,6%. La prestazione debole è stata principalmente dovuta alle preoccupazioni della variante Omicron.

Ulteriori dati hanno mostrato che l’inflazione giapponese è ancora in difficoltà. Secondo l’agenzia di statistica, l’indice dei prezzi al consumo (CPI) del Giappone è salito ad appena lo 0,8%.

Ciò è accaduto semplicemente perché le aziende in Giappone non sono famose per i prezzi elevati. Di conseguenza, hanno sfidato con successo la curva di Philips poiché il Paese ha anche uno dei tassi di disoccupazione più bassi al mondo.

Anche l’USD/JPY ha reagito agli ultimi dati sugli straordinari pagati dal Giappone. La paga è aumentata dal 2,3% di ottobre al 2,70% di novembre. Questo è un numero importante poiché mostra quanto siano impegnate le aziende.

Dati sui posti di lavoro negli Stati Uniti in vista

Il prossimo catalizzatore chiave per la coppia USD/JPY saranno gli ultimi numeri sull’occupazione negli Stati Uniti che usciranno venerdì sera.

I dati dovrebbero mostrare che la nazione ha aggiunto più di 400.000 posti di lavoro a dicembre, mentre il tasso di disoccupazione è sceso al 4,1%. Anche i salari dovrebbero aumentare del 4,2%.

I forti numeri di posti di lavoro negli Stati Uniti daranno alla Fed l’urgenza di aumentare i tassi di interesse a un tasso più rapido poiché l’inflazione è già balzata al livello più alto da decenni. Pertanto, la coppia USD/JPY si è recentemente ripresa perché gli investitori si aspettano che permarrà una divergenza tra la Federal Reserve e la Bank of Japan (BOJ). Mentre la Fed dovrebbe diventare aggressiva, la BOJ dovrebbe mantenere bassi i tassi di interesse per un po’.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money