NZD/USD: flag ribassista, forti le vendite al dettaglio in NZ

By: Crispus Nyaga
Crispus Nyaga
Crispus è un trader attivo, dove è seguito e copiato su Capital.com. Vive a Nairobi con sua moglie, suo… leggi di piú.
on Gen 19, 2022
  • La coppia NZD/USD è stata in un range ristretto ultimamente.
  • È salita dopo gli ultimi dati sulle vendite al dettaglio della Nuova Zelanda.
  • Ha formato un modello di flag ribassista sul grafico a 1H.

La coppia NZD/USD è salita al rialzo dopo gli ultimi dati sulle vendite al dettaglio della Nuova Zelanda. Viene scambiata a 0,6780, leggermente al di sopra del minimo di martedì di 0,6755. È ancora circa il 9% al di sotto del livello più alto del 2021.

Vendite al dettaglio in Nuova Zelanda

Le vendite al dettaglio sono una parte importante dell’economia. Sono un indicatore importante della spesa per consumi di una nazione, che è la parte più importante dell’economia. Inoltre, il settore della vendita al dettaglio è il più grande datore di lavoro nella maggior parte dei Paesi.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Il tasso di cambio NZD/USD è salito dopo gli ultimi dati sulle vendite al dettaglio. Secondo l’agenzia di statistica nazionale, le vendite di carte elettroniche sono aumentate dello 0,4% a dicembre dopo essere aumentate del 9,5% nel mese precedente. Su base mensile, le vendite sono aumentate del 4,2%, meglio del precedente 2,9%.

Le forti vendite di carte elettroniche sono dovute principalmente allo shopping natalizio, che quest’anno ha registrato una forte crescita. Inoltre, le persone hanno aumentato le loro spese a causa della paura generale di nuovi lockdown causati dal Covid-19.

Questi numeri inviano un segnale che la Reserve Bank of New Zealand (RBNZ) manterrà un tono aggressivo, quest’anno. È stata tra le prime grandi banche centrali a porre fine al suo programma di allentamento quantitativo e ad aumentare i tassi di interesse.

Rendimenti obbligazionari in aumento

Il prezzo NZD/USD è diminuito negli ultimi giorni a causa del dollaro forte in generale. Il biglietto verde è salito bruscamente di recente poiché gli investitori si concentrano sul mercato obbligazionario.

Martedì, il selloff del mercato obbligazionario è accelerato poiché gli investitori hanno continuato a temere per la politica della Federal Reserve. I rendimenti obbligazionari a 10 anni sono saliti a un massimo di due anni di quasi il 2% e lo stesso è accaduto per i rendimenti obbligazionari a 30 anni.

Questi numeri sono una risposta ai colloqui secondo cui la Federal Reserve accelererà il suo tono aggressivo nel breve termine. Ha già iniziato a ridurre i suoi acquisti di asset e gli analisti prevedono che quest’anno aumenterà i tassi di circa 4 volte.

Previsioni NZD/USD

NZD/USD

Il grafico giornaliero mostra che la coppia NZD/USD è stata sottoposta a forti pressioni ultimamente. Ha formato un modello di flag ribassista mostrato in nero. Allo stesso tempo, la coppia si è spostata leggermente al di sotto delle medie mobili a 25 e 50 giorni.

Pertanto, la coppia avrà probabilmente un breakout ribassista nel breve termine. Se ciò accade, il prossimo supporto chiave da guardare sarà a 0,6700.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money