Previsione di prezzo del greggio: il trend rialzista resiste

By: Faith Maina
Faith Maina
Faith si sforza di scomporre gli sviluppi complessi in modo che gli investitori possano prendere decisioni più consapevoli. Quando… leggi di piú.
on Gen 21, 2022
  • Il prezzo del greggio è in rosso per la terza sessione consecutiva.
  • Il mercato è in modalità presa di profitto dopo il massimo di oltre sette anni toccato a inizio settimana.
  • Un aumento delle scorte statunitensi ha ulteriormente pesato sulla commodity.

Il prezzo del greggio ha esteso le sue precedenti perdite poiché il mercato rimane in modalità presa di profitto per la terza sessione consecutiva. Gli investitori stanno prendendo profitti dopo che la commodity ha raggiunto il livello più alto da ottobre 2014 all’inizio della settimana. I futures WTI, il benchmark per il petrolio statunitense, erano a $84,13 al momento della stesura. Allo stesso tempo, i future sul Brent, il punto di riferimento per il petrolio globale, sono a $86,83 dopo essere tornati dal massimo della settimana di $89,47.

La crescita a sorpresa delle scorte petrolifere statunitensi ha ulteriormente frenato il potenziale al rialzo della merce. Dati diffusi dalla Energy Information Administration (EIA) ha indicato che le scorte di benzina per la settimana che si è conclusa il 14 gennaio, sono aumentate di 5,9 milioni di barili. Il numero è stato il più alto da febbraio dello scorso anno. Allo stesso tempo, le scorte di petrolio greggio hanno registrato una produzione di 515.000 barili. Gli Stati Uniti sono il principale consumatore di petrolio greggio nel mondo. Pertanto, un aumento delle scorte tende a influenzare le prospettive della domanda.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Nonostante il recente ritiro, il mercato emana ancora un solido sentimento rialzista. Le tensioni geopolitiche in Medio Oriente e tra Russia e Ucraina stanno offrendo supporto ai prezzi. Anche le preoccupazioni per la scarsità di forniture rimangono un fattore chiave del trend rialzista in corso.

Analisti come JP Morgan e Morgan Stanley hanno accennato al fatto che il prezzo del greggio raggiungerà i $90 al barile nei prossimi mesi. A breve termine, il livello potrebbe essere evasivo poiché l’IEA suggerisce un probabile surplus. Nel suo rapporto mensile all’inizio della settimana, l’agenzia ha indicato che l’offerta probabilmente supererà la domanda nell’anno in corso. Tuttavia, ha aumentato di 200.000 bpd le sue previsioni di crescita della domanda nel 2022.

Previsione di prezzo del greggio

Il prezzo del greggio è in rialzo dall’inizio di dicembre, quando è rimbalzato dal minimo di tre mesi e mezzo di 62,53. Da allora, è aumentato del 34,56%. All’inizio della settimana, i futures WTI hanno raggiunto il livello più alto da ottobre 2014 a 87,91. Da allora è tornato alle 84.13 alle 11:16 GMT.

Su un grafico giornaliero, viene ancora scambiato al di sopra delle medie mobili esponenziali a 25 e 50 giorni. Sebbene possa essere soggetto a una maggiore volatilità nelle sessioni successive, mi aspetto che la commodity continui a rimanere stabile sopra 80.

Dopo aver raggiunto il massimo degli anni all’inizio della settimana, sembrava che avrebbe raggiunto anche i 90. Sebbene sia ancora un livello raggiungibile, probabilmente rimarrà evasivo nel breve termine.

Il prezzo del greggio continuerà probabilmente a incontrare una resistenza a 85 poiché i rialzisti acquisiranno uno slancio sufficiente per testare nuovamente il recente massimo di 87,91. Una mossa al di sotto della zona di supporto di 80 invaliderebbe questa tesi.

crude oil price
Prezzo del greggio
Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money