Previsione di prezzo dell’oro prima della riunione Fed di gennaio

By: Faith Maina
Faith Maina
Faith si sforza di scomporre gli sviluppi complessi in modo che gli investitori possano prendere decisioni più consapevoli. Quando… leggi di piú.
on Gen 25, 2022
  • Il prezzo dell'oro è rimasto stabile al di sopra di $1.800 per circa due settimane.
  • Il focus è sulla riunione di due giorni della Fed che inizierà martedì.
  • Gli analisti prevedono almeno quattro rialzi dei tassi di interesse nel corso dell'anno.

Il prezzo dell’oro viene scambiato all’interno di un canale orizzontale per la quinta sessione consecutiva, e al momento è a $1.843,44. Tutti gli occhi sono puntati sulla riunione di due giorni della Fed che dovrebbe iniziare oggi, martedì.

Riunione della Fed

Il prezzo dell’oro è sceso dai suoi precedenti guadagni nell’early trading di martedì in reazione al rimbalzo dei rendimenti obbligazionari statunitensi. Lunedì, i rendimenti dei Treasury a 10 anni di riferimento sono scesi a 1,70 prima di risalire all’attuale 1,77%. Rendimenti più elevati aumentano il costo opportunità di detenere lingotti non produttivi.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Allo stesso tempo, ha trovato supporto nel calo del valore del dollaro USA in vista della riunione della Fed di due giorni. L’indice del dollaro si è ritirato dal massimo di due settimane di $96,13 a $95,86 lunedì.

La riunione della Fed di gennaio dovrebbe iniziare martedì con la decisione sul tasso di interesse prevista per mercoledì. Gli investitori cercheranno indizi sul numero di aumenti dei tassi previsti per l’anno in corso e su quando inizieranno.

Secondo Goldman Sachs, la previsione di base è di quattro rialzi. La banca d’investimento prevede che la Fed aumenterà i tassi a marzo, giugno, settembre e dicembre. Tuttavia, con le accresciute pressioni inflazionistiche, si intravede una probabilità di ulteriori rialzi nel corso dell’anno.

L’ultima volta che la banca centrale degli Stati Uniti ha aumentato i tassi di interesse è stato nel dicembre 2018. Se la Fed dovesse aumentare i tassi prima di marzo, il prezzo dell’oro sarebbe probabilmente scambiato al di sotto di $1.800 prima che i problemi di inflazione lo spingano nuovamente al rialzo.

Previsione di prezzo dell’oro

Il metallo prezioso è stato scambiato all’interno di un canale orizzontale dalla metà della scorsa settimana. I bordi inferiore e superiore del canale sono rispettivamente a 1.828,40 e 1.848,18. In particolare, da due settimane si è mantenuto stabile al di sopra della zona psicologicamente cruciale di 1.800.

Il grafico a quattro ore evidenzia una prospettiva rialzista poiché il prezzo dell’oro viene scambiato al di sopra delle medie mobili esponenziali a 25 e 50 giorni. Probabilmente continuerà a incontrare resistenza al confine superiore della gamma poiché gli investitori evitano di fare enormi scommesse prima della decisione sui tassi di interesse della Fed prevista per mercoledì.

Tra le crescenti pressioni inflazionistiche, mi aspetto che il prezzo dell’oro rimanga al di sopra della zona di supporto di 1.800. Le possibilità di un rialzo dei tassi a marzo potrebbero esercitare una certa pressione sui lingotti, probabilmente spingendo il prezzo più in basso, al confine inferiore dell’intervallo a 1.828,40.

Un ulteriore calo vedrà i ribassisti puntare a 1.820,20. D’altra parte, il prossimo obiettivo dei rialzisti oltre l’attuale livello di resistenza sarà al massimo di metà novembre di 1.858,40.

gold price
Prezzo dell’oro
Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money