Ad

Il CEO di FTX parla della crescente attività crypto in Ucraina

Di:
su Mar 8, 2022
Listen
  • Il CEO di FTX ha affermato che i crypto asset in Ucraina sono cresciuti a causa dell'incertezza economica.
  • Ha anche notato che la Russia non usa le crypto per evitare sanzioni poiché le transazioni sono tracciabili.
  • Ciò avviene tra le crescenti preoccupazioni per la Russia che evita sanzioni attraverso le risorse digitali.

Segui Invezz su TelegramTwitter e Google Notizie per restare aggiornato >

Il CEO di FTX, Sam Bankman Fried, ha parlato del crescente utilizzo di criptovalute in nazioni come l’Ucraina e il Kazakistan, le cui valute legali si sono deprezzate in seguito all’invasione russa.

Stai cercando segnali e avvisi da parte di trader professionisti? Iscriviti a Invezz Signals™ GRATIS. Richiede 2 minuti.

Bankman-Fried ha osservato che i cittadini di questi Paesi si stavano rivolgendo alle criptovalute per assicurarsi che i loro risparmi non fossero influenzati dall’aumento dei livelli di inflazione.

Il crescente utilizzo di criptovalute in Ucraina

Copy link to section

Nonostante il crescente interesse degli investitori con sede in Ucraina per le criptovalute, il mercato non funziona bene, poiché la volatilità è aumentata in modo significativo dall’inizio dell’anno.

Bankman-Fried ha osservato che l’aumento delle attività crypto è previsto durante un periodo di incertezza economica. Ha affermato che in Ucraina le persone si stavano spostando verso le criptovalute per proteggersi dall’instabilità del sistema fiat. Inoltre, anche gli asset crypto sono cresciuti grazie agli aiuti umanitari che fluiscono nella nazione.

Finora, oltre $50 milioni in criptovalute sono stati donati all’esercito ucraino e alle organizzazioni di beneficenza con sede nel paese. Il governo ucraino ha recentemente affermato che $15 milioni delle criptovalute donate sono stati utilizzati per acquistare equipaggiamento militare per l’esercito ucraino.

Attività crypto in Russia

Copy link to section

L’esecutivo ha anche parlato dell’attività crypto in Russia. Ci sono state richieste per un controllo normativo più attento a causa delle speculazioni secondo cui la Russia potrebbe utilizzare le risorse digitali per evitare le sanzioni.

Tuttavia, Bankman-Fried ha osservato che le sanzioni imposte alla Russia potrebbero rendere difficile l’adozione di criptovalute da parte degli individui e delle entità sanzionate poiché la blockchain è un registro aperto.

Le transazioni effettuate attraverso la rete blockchain sono aperte al pubblico. Ciò significa che se un individuo sanzionato tenta di acquistare criptovalute, le transazioni possono essere tracciate facilmente e se sono fatte attraverso un exchange, questo potrebbe bloccare gli account coinvolti.

Le preoccupazioni per il fatto che la Russia potrebbe utilizzare le criptovalute per evitare sanzioni, sono state riprese sia dagli Stati Uniti che dall’Unione Europea. L’ex first lady degli Stati Uniti, Hillary Clinton, ha notato di essere rimasta delusa dal fallimento di alcuni exchange nel bloccare gli utenti russi. Il presidente della Banca Centrale Europea ha anche affermato che è necessario un quadro normativo completo per gli asset digitali.

Ad

Cerchi dei segnali di trading per criptovalute, forex e titoli facili da seguire? Semplifica il processo di trading copiando i trader professionisti del nostro team. Risultati consistenti. Registrati oggi su Invezz Signals™.

0/10
Learn more
Crypto