Ad

La più grande banca russa ottiene licenza per emettere asset digitali

Di:
su Mar 18, 2022
Listen
  • Sberbank emetterà risorse digitali tramite una piattaforma tecnologica di contabilità distribuita.
  • Le aziende potranno iniziare a emettere i propri asset per gli investimenti sulla DLT entro un mese.
  • La licenza arriva nonostante le sanzioni che impediscono alle transazioni FX di essere effettuate.

Segui Invezz su TelegramTwitter e Google Notizie per restare aggiornato >

L’importante istituto di credito russo Sberbank ha ricevuto l’approvazione normativa dalla banca centrale del Paese per iniziare a emettere asset finanziari digitali (DFA).

Stai cercando segnali e avvisi da parte di trader professionisti? Iscriviti a Invezz Signals™ GRATIS. Richiede 2 minuti.

La licenza, che aggiunge Sberbank all’elenco degli istituti finanziari autorizzati a emettere asset digitali, è stata concessa il 17 marzo 2022.

Una dichiarazione sul sito web di Sberbank rileva che le aziende che cercano di sfruttare questa opportunità possono farlo tramite la piattaforma di risorse digitali della banca. Il sistema basato sulla tecnologia di contabilità distribuita (DLT) consentirà alle istituzioni di emettere risorse digitali, acquisire DFA o investire fondi attualmente inattivi per ulteriori opportunità di reddito.

Le aziende possono anche utilizzare la piattaforma per emettere asset che attraggono investimenti di mercato o per gestire altre transazioni di asset digitali.

Ma tutto ciò dovrà avvenire secondo le leggi russe, ha aggiunto Sberbank nella dichiarazione.

Le aziende potranno effettuare la loro prima transazione sulla nostra piattaforma blockchain tra un mese”, ha affermato Sergey Popov, capo della divisione Transaction Business di Sberbank,

Ha aggiunto che la banca “sta appena iniziando”, riferendosi a ciò che arriverà in futuro tra le novità legate a questo settore.

Il funzionario ha confermato che la banca dovrà adeguare le proprie operazioni per allinearsi al nuovo contesto normativo.

Sanzioni

Copy link to section

La licenza per l’emissione di risorse digitali arriva nel mezzo di severe sanzioni contro le banche russe, inclusa l’esclusione dal sistema di pagamento internazionale SWIFT.

Venerdì 18 marzo, Sberbank ha dichiarato che le restrizioni che vietano le transazioni FX sui conti corrispondenti negli Stati Uniti sono entrate in vigore. Le sanzioni hanno rimosso le transazioni interbancarie cross-account, senza transazioni in valuta estera (sia nazionali che transfrontaliere).

In sostanza, i clienti Sberbank non hanno modo di effettuare transazioni in dollari statunitensi, sterline britanniche, corona svedese, corona danese e dollari canadesi.

La prospettiva della Russia sulle risorse crypto e digitali è cambiata dall’invasione dell’Ucraina da parte di Vladimir Putin, con la Banca di Russia che ora sta mirando più che mai ad avere un rublo digitale.

DKK Crypto Europa