La privacy degli utenti di Lightning Network potrebbe essere in pericolo

  • Ali Raza
  • 22nd Aprile, 09:09
La privacy degli utenti di Lightning Network potrebbe essere in pericolo
  • Due rapporti pubblicati all'inizio del 2020 hanno rivelato che il Lightning Network di Bitcoin non è privato.
  • I ricercatori sono riusciti a scoprire i bilanci del Lightning Network, identificare gli utenti e rintracciare i fondi
  • Si tratta di opere destinate esclusivamente ai canali pubblici, ma oltre il 70% dei canali rimane pubblico.

Il Lightning Network di Bitcoin ha un grosso difetto di privacy, come rivelato da un nuovo studio. A causa di questo difetto, i pagamenti Bitcoin degli utenti, così come le loro altre informazioni finanziarie, potrebbero essere esposti e quindi derubati del loro anonimato.

La privacy di BTC Lightning Network potrebbe essere compromessa

Il Lightning Network è in attività da anni, fin dalla sua proposta nel 2016. È arrivato in qualità di metodo per incrementare la scalabilità di Bitcoin oltre alla sua velocità e la sua privacy. Prometteva anche di ridurre il costo delle transazioni, migliorare l’anonimato e simili.

Può fare tutto questo trasmettendo le transazioni fuori dalla blockchain Bitcoin. Il concetto ha incuriosito molti, e la gente era disposta ad aspettare anni che la soluzione promessa arrivasse. Quando finalmente è arrivata, non era perfetta, ma certamente sembrava promettente.

Ora, però, due documenti accademici separati ne hanno compromesso l’attendibilità. Il primo dei due studi è stato pubblicato a marzo, mentre il secondo è arrivato ad aprile di quest’anno. Entrambi i documenti mostrano che semplici attacchi di hacking potrebbero esporre i dati del Lightning Network. Inoltre, gli autori del primo articolo, dell’University College di Londra, hanno svelato gruppi e pagamenti nascosti.

Ania Piotrowska, ricercatrice in materia di criptovalute dell’Università, ha riferito: “Il divario tra le potenziali proprietà di privacy del Lightning Network e quelle reali è grande. Così come è stato progettato in questo momento, il Lightning Network è suscettibile ad attacchi cybernetici“. L’altra parte che ha partecipato a questo studio di marzo è la University of Illinois.

I ricercatori hanno testato i loro sospetti conducendo attacchi sui canali pubblici. Hanno notato che i nodi del Lightning Network fungono da gateway software che consentono agli utenti di scambiare BTC. A tal fine utilizzano canali di pagamento, che i ricercatori hanno preso di mira.

La maggior parte dei canali LN sono pubblici

I ricercatori si sono rivolti solo ai canali pubblici, tuttavia circa il 72,2% di essi sono completamente pubblici. Questo è stato rivelato in precedenza da un altro rapporto pubblicato da BitMEX nel gennaio 2020.

I ricercatori hanno testato i loro attacchi nel dicembre 2019 e a gennaio e febbraio 2020. Hanno preso di mira la rete di prova e la rete principale per determinare gli equilibri. Alla fine sono riusciti ad accedere ai bilanci di 619 canali della rete di prova e di 678 canali della rete principale.

I ricercatori hanno poi messo insieme le variazioni dei saldi raccolti dai primi due attacchi. Questo ha permesso loro di costruire istantanee del Lightning Network durante il terzo. Hanno anche identificato mittenti e destinatari, rivelando le loro chiavi pubbliche e altre informazioni.

Di Ali Raza
Un giornalista, con esperienza in giornalismo on-line e marketing. Ali ha una laurea magistrale in Finanza e adora scrivere di criptovalute e tecnofinanza. Gli scritti di Ali sono stati pubblicati su svariate pubblicazioni che trattano di criptovalute.
Invezz utilizza i cookie per offrire all'utente una migliore esperienza d'uso. Utilizzando Invezz, accettate la nostra privacy policy.