Messari cambia il modo in cui valuta gli exchange

Scritto da: Ali Raza
Maggio 22, 2020
  • Azienda di analisi dei dati crypto, Messari, cambia il modo di classificare gli exchange crypto.
  • Ha introdotto 10 nuove piattaforme, classificate in base al "volume reale".
  • La piattaforma userà 10 fonti di terze parti per stabilire quali exchange hanno maggiori trader.

La piattaforma di ricerca di criptovalute, Messari, ha recentemente deciso di introdurre modifiche alle sue valutazioni degli exchange e di elencarne alcuni nuovi. Nell’ambito del rinnovamento della metodologia, la piattaforma di analisi dei dati ha aggiunto 10 nuovi exchange.

Quali exchange sono popolari e affidabili?

Il nuovo approccio ha l’obiettivo di cercare di classificare gli exchange crypto senza dover includere alcun wash trading. La mossa è stata ispirata dal rapporto Bitwise che sostiene che il 95% del volume è falso. Questa non è esattamente una novità e tali affermazioni hanno fatto il giro del mondo dei crypto trading per anni.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Per fornire solo volumi legittimi, Messari ha identificato 10 piattaforme che sono oneste sulla quantità di criptovalute che le attraversa.

Questi includono Binance, Bitflyer, Bittrex, Bitfinex, Bitstamp, Gemini, Coinbase Pro, Poloniex. itBit, e Kraken.

L’aggiunta di una nuova metodologia ha dato un impulso anche a diversi altri exchange, tra cui Liquid, Huobi, Bithumb, OKEx e UPBit. Queste piattaforme sono entrate nella lista dei 10 exchange più grandi per volume, mentre Binance occupa ancora il primo posto.

La classifica dà ancora più credibilità a una recente mossa di CoinMarketCap, che ha iniziato a classificare gli exchange non in base al volume, ma al traffico web. La nuova classifica ha messo Binance in cima alla classifica, e dato che Binance ha acquisito CoinMarketCap solo poche settimane prima, la maggior parte ha supposto che la classifica sia truccata per far fare bella figura a Binance.

Secondo Ryan Selkis, l’amministratore delegato di Messari, il revamplificatore è arrivato perché la metrica del volume reale ha omesso alcuni importanti attori “con qualche volume sovrastimato, ma un enorme volume di trading legittimo allo stesso tempo. Giganti come Bithumb, UpBit e CoinOne in Corea, Liquid in Giappone e, soprattutto, Huobi, OKEx/OKCoin e Gate.io in Cina”.

Un consiglio: cerchi un'app per investire oculatamente? Fai trading in tutta sicurezza iscrivendoti alla nostra preferita, eToro: visita e crea un account

Da dove riceverà i dati Messari?

Messari classificherà ora queste piattaforme in base ad un volume di trading da 10 statistiche di terze parti. Questo è l’unico modo per stabilire la legittimità dei volumi di trading, così come la vede l’azienda.

Prevede di utilizzare fornitori di dati come CoinMarketCap, CoinGecko, CryptoCompare, FTX, CryptoWatch, Chainalysis, Nomics e altri fornitori di dati. Si ritiene che combinare i risultati della propria valutazione sia il modo migliore per scoprire la verità. Naturalmente, i risultati non saranno precisi al 100%, ma almeno i trader conosceranno lo stato reale delle cose quando si tratta delle piattaforme migliori.