L’India vuole utilizzare la blockchain per votare online

Scritto da: Ali Raza
Agosto 12, 2020
  • Lo stato indiano di Telangana potrebbe presto iniziare a testare il voto elettronico basato su blockchain.
  • Il piano è quello di utilizzare la blockchain per votare, potenzialmente, a livello statale.
  • Grazie ai vantaggi della blockchain, ciò potrebbe portare a una serie di miglioramenti nelle elezioni.

Ormai, la tecnologia blockchain è piuttosto nota per una serie di attributi, come grande sicurezza e immutabilità. Questo è il motivo per cui molti hanno suggerito una serie di casi d’uso che richiedono questo tipo di sicurezza. Uno di questi è il voto elettronico, che potrebbe cambiare per sempre le elezioni in tutto il mondo.

In effetti, questo è esattamente ciò che lo stato indiano del Telangana sta considerando in questo momento.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

L’idea è nata durante il recente webinar tenuto dalla Commissione elettorale indiana e dall’agenzia di governo elettronico del Tamil Nadu, presentata da Jayesh Ranjan, segretario principale della tecnologia dell’informazione.

Ha suggerito che la tecnologia blockchain potrebbe migliorare il sistema di voto ricorrendo a quello elettronico e che lo Stato potrebbe sviluppare la sua soluzione. In tal caso, condurrà esperimenti su piccola scala e amplierà l’implementazione di questa tecnologia, qualora i risultati si dimostreranno utili.

Come funzionerebbero i test?

L’idea è di convincere piccoli enti, come quartieri, associazioni sportive, società civili e simili, a provare questo modo di votare e riferire i risultati.

Esperimenti in piccolo mostrerebbero come funziona l’approccio nelle situazioni del mondo reale e quali casi d’uso aggiuntivi possono essere osservati nel processo. Sulla base di questi risultati, lo stato potrebbe implementare la tecnologia blockchain e potenzialmente persino convincere altri governi statali a fare lo stesso.

Tali piattaforme promettono miglioramenti significativi e Ranjan spera che saranno evidenti a tutti dopo che gli esperimenti saranno stati condotti. Un giorno, spera che questo tipo di voto elettronico possa essere applicato a livello nazionale.

Tale innovazione non sarebbe così difficile come potrebbe sembrare. Ha sottolineato che ci sono già prove che la blockchain possa essere implementata per le esigenze degli Stati, o anche dell’intero Paese. Un esempio è l’iniziativa statale T-Chits, che ha utilizzato la tecnologia blockchain per gestire i fondi chit, che finora ha funzionato bene.

Un consiglio: cerchi un'app per investire oculatamente? Fai trading in tutta sicurezza iscrivendoti alla nostra preferita, eToro: visita e crea un account