Dash si trasforma grazie alla sua piattaforma appena rilasciata

By: Ali Raza
Ali Raza
Ali svolge un ruolo chiave nel team di notizie sulle criptovalute. Ama viaggiare nel tempo libero e gli piace giocare a… read more.
on Set 19, 2020
  • Dash sta per vedere un'importante trasformazione in un cloud decentralizzato.
  • Il cambiamento fa parte di un piano quinquennale che vedrà il lancio di una nuova piattaforma per Dash.
  • Attraverso le funzionalità, la piattaforma funzionerà come un servizio cloud completamente decentralizzato.

Dash (DASH), una privacy coin orientata ai pagamenti, sta lanciando la sua nuova piattaforma che consentirà agli utenti di memorizzare i dati all’interno della sua rete. La mossa trasformerà così il progetto in una sorta di servizio cloud decentralizzato per aprire le porte a nuove possibilità e casi d’uso.

Dash sta lanciando Dash Platform

Il lancio di questa piattaforma era in cantiere per Dash da molto tempo, ben cinque anni, in effetti. Nel 2015, il progetto ha annunciato “Dash Evolution”, che era un programma che alla fine gli avrebbe permesso di evolversi e ricevere nuove funzionalità.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Il lancio della piattaforma Dash è il primo grande passo verso tale obiettivo e offrirà quattro nuove funzionalità. Questi includono un Dash Drive, un livello di nome utente o DPNS, una DAPI (API decentralizzata) e, infine, DPP o Dash Platform Protocol.

Inoltre, Mark Mason di Dash ha parlato dell’idea di trasformare Dash in un servizio di tipo cloud. Ha detto che la piattaforma è in realtà una piattaforma di sviluppo di applicazioni, che sfrutterà la rete masternode e la blockchain del progetto. Lo farà trasformando una rete P2P così com’è adesso, in un cloud decentralizzato.

Come funzionerà?

Con la modifica, i clienti del progetto acquisiranno la capacità di integrare le app sulla piattaforma tramite DAPI. Allo stesso tempo, Dash Drive consentirà ai clienti di inviare, archiviare e recuperare dati, interrogare la blockchain e fare tutto con un’interfaccia molto semplice.

Nel frattempo, la piattaforma godrà di tutta la sicurezza e l’accesso di un nodo completo. Non ci sarà alcun costo aggiuntivo o manutenzione che gravi ulteriormente sugli utenti.

Inizialmente, la piattaforma funzionerà come DBaaS (Database-as-a-Service). Fondamentalmente, la piattaforma offrirà tutti i servizi visti nei cloud centralizzati, ma sarà completamente decentralizzata.

Avrà anche nomi utente leggibili grazie al DPNS.

L’obiettivo finale è spingere l’adozione delle criptovalute attraverso un’interfaccia familiare, pur mantenendo la decentralizzazione.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro