CEO di FTX Sam Bankman-Fried ha donato £3,96 milioni alla campagna di Biden

By: Jinia Shawdagor
Jinia Shawdagor
Jinia è un'appassionata di criptovalute e blockchain con sede in Svezia. Ama tutto ciò che è positivo, viaggiare ed… read more.
on Nov 6, 2020
  • Mentre Bankman-Fried è nuovo nelle spese per la politica, l'exchange FTX non lo è.
  • Tra le donazioni di 100 CEO, il contributo di Bankman-Fried è stato il secondo più grande.
  • Nonostante il contributo di Bankman-Fried, la posizione di Biden sulle criptovalute rimane sconosciuta.

Sam Bankman-Fried, CEO di FTX, un exchange di derivati crypto con sede a Hong Kong, ha donato £3,96 milioni alla campagna presidenziale di Joe Biden. Un rapporto ha svelato questa notizia il 28 ottobre, osservando che la campagna di Biden ha ricevuto un totale di £60,51 milioni dai suoi primi 100 donatori che si sono descritti come amministratori delegati. Secondo quanto riferito, Bankman-Fried ha dato il secondo più grande contributo dopo Michael Bloomberg, il co-fondatore di Bloomberg LP, che ha donato £42,62 milioni.

Secondo il rapporto, Bankman-Fried ha donato tramite Alameda, la società di market making e trading che gestisce in qualità di CEO. Sebbene il suo contributo sia stato significativo, equivale a solo “una goccia nel mare”, dato che le campagne di Biden e Trump insieme ai loro sostenitori esterni hanno raccolto circa £1,67 miliardi.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Sebbene Bankman-Fried sia relativamente nuovo quando si tratta di spesa politica, FTX ha già immerso i suoi piedi nel settore. Nel febbraio di quest’anno, la borsa ha sviluppato un contratto futures specializzato che ha permesso ai trader di scommettere sulla rielezione di Trump. Chiamato Trump-2020 (TRUMP), il contratto è sceso a £0,76 se Trump vince le elezioni presidenziali di quest’anno e £0 in caso di perdita. Successivamente, l’exchange ha lanciato un contratto futures simile per Biden denominato Biden 2020 (BIDEN).

La posizione poco chiara di Biden sulle criptovalute

Questa notizia arriva dopo che Biden ha recentemente rilasciato la sua prima e unica dichiarazione pubblica su Bitcoin (BTC) fino ad oggi. Secondo quanto riferito, un hacker è riuscito a entrare nell’account Twitter del candidato, promettendo di raddoppiare qualsiasi importo di BTC inviato a un account specifico entro 30 minuti come regalo alla comunità. Il tweet ha spinto Biden a dichiarare di non avere alcun BTC e che non ne avrebbe mai chiesti.

Il tweet di Biden recita:

“Non ho Bitcoin e non vi chiederei mai di inviarmene. Se volete contribuire a far diventare Donald Trump presidente per un solo mandato, potete donare qui”.

Tuttavia, il link fornito non accetta BTC, solo dollari USA.

A differenza di Biden, il Presidente in carica ha dichiarato apertamente di non essere un fan delle criptovalute. In un tweet del 2019, Trump ha chiaramente svelato la sua avversione per il settore delle criptovalute, scrivendo:

“Non sono un fan di Bitcoin e di altre criptovalute, che non sono denaro e il cui valore è altamente volatile e basato sul nulla. I crypto asset non regolamentati possono facilitare atti contro la legge, incluso il traffico di droga e altre attività illegali”.

https://twitter.com/realDonaldTrump/status/1149472282584072192
Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro