IOTA (MIOTA) studia la blockchain per l’IoT con un’università austriaca

Scritto da: Ali Raza
Novembre 27, 2020
  • La IOTA Foundation ha annunciato una nuova partnership con un'università austriaca.
  • L'università ha creato un nuovo laboratorio per studiare la potenziale collaborazione tra blockchain e IoT.
  • IOTA ha sempre voluto diventare una piattaforma di riferimento per i dispositivi IoT.

La IOTA Foundation ha recentemente annunciato una nuova importante partnership, che vedrà l’organizzazione senza scopo di lucro unire le forze con l’Università austriaca di tecnologia di Vienna. L’Università ha un nuovo laboratorio di ricerca, noto come Christian Doppler Laboratory (CDL), denominato Blockchain Technologies for the Internet of Things.

L’obiettivo della nuova partnership

Il nuovo laboratorio è il primo nel suo genere, ed è stato inaugurato ufficialmente ieri, 26 novembre, durante una cerimonia digitale. È stato aperto da Margarethe Schrambock, ministro federale austriaco per gli affari digitali ed economici.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Secondo le fonti, il laboratorio si concentrerà sulla ricerca e sviluppo in varie partnership, private e pubbliche allo stesso modo, tra aziende e istituzioni che mirano ad espandere il loro uso della blockchain.

IOTA si unisce al nuovo laboratorio, ma non in solitaria. Sarà insieme a Pantos, il suo nuovo partner di ricerca, che in realtà è un ramo della piattaforma di trading con sede a Vienna, BitPanda.

Il nuovo laboratorio è guidato dal professor Stefan Schulte, che ha osservato che il numero di potenziali aree di applicazione per lo scambio di dati e pagamenti basati su blockchain nel settore IoT è in aumento. Ci sono nuove DLT da integrare e c’è una grande necessità di interoperabilità tra diverse blockchain.

Crede che la ricerca congiunta tra IOTA Foundation e Pantos sia molto importante per trovare nuove soluzioni al problema.

Un consiglio: cerchi un'app per investire oculatamente? Fai trading in tutta sicurezza iscrivendoti alla nostra preferita, eToro: visita e crea un account

Un traguardo importante per IOTA

Nel frattempo, molti concordano sul fatto che la nuova partnership è una pietra miliare anche per IOTA. Dominik Schiener, il co-fondatore di IOTA, lo ha detto lui stesso. Ha dichiarato: “Lavoreremo con i principali partner di ricerca e industriali per accelerarne lo sviluppo e introdurre nuove funzionalità come gli atomic swap e l’interoperabilità cross-chain. Ci aspettano eventi entusiasmanti!”

IOTA mira a diventare la piattaforma di riferimento per l’IoT da molto tempo. Utilizzando il suo DLT come standard operativo, i dispositivi IoT sarebbero in grado di inviare informazioni di pagamento e altri tipi di dati ad altri dispositivi e comunicare facilmente tramite la rete IOTA.

Solo pochi giorni fa, il 24 novembre, IOTA ha anche completato un nuovo aggiornamento di interoperabilità, che aiuterebbe ulteriormente i dispositivi a comunicare con i vari sistemi che utilizzano il software IOTA.