CoinMENA Exchange ottiene la licenza dalla Banca Centrale del Bahrain

Scritto da: Jinia Shawdagor
Gennaio 27, 2021
  • Al momento del lancio, l'exchange consentirà agli utenti di scambiare cinque principali criptovalute, incluso BTC.
  • CoinMENA è conforme alle leggi della Sharia e inizialmente servirà cinque Paesi del Medio Oriente.
  • L'exchange avrà anche un desk OTC per aiutare gli utenti a eseguire transazioni di grandi dimensioni.

CoinMENA, un exchange crypto con sede nel Regno del Bahrain, è assicurata una licenza da parte della Banca Centrale del Bahrain (CBB). L’exchange ha svelato queste informazioni attraverso un comunicato stampa il 24 gennaio, sottolineando che CBB le aveva concesso una licenza di Crypto Asset Services Company, dandole il via libera per operare in Medio Oriente. Secondo quanto riferito, CoinMENA doveva soddisfare i requisiti operativi, tecnici e di sicurezza del regolatore per ottenere questo permesso.

Secondo il comunicato stampa, questa licenza vedrà CoinMENA unirsi alla breve lista di exchange crypto con licenza completa a livello globale. Tuttavia, a differenza di altri exchange, CoinMENA ha dovuto fare un ulteriore passo avanti per essere conforme alla Sharia. L’exchange è certificato dallo Shariyah Review Bureau, il che significa che può servire efficacemente i suoi consumatori. Presumibilmente, CoinMENA ha solide relazioni bancarie nella regione del Medio Oriente. In quanto tale, consentirà ai suoi clienti di depositare, scambiare e prelevare criptovalute nella valuta locale, offrendo le commissioni più competitive sul mercato.

Puntare a un mercato ampio

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Secondo la pubblicazione, CoinMENA cerca di servire sia gli investitori di criptovaluta al dettaglio che istituzionali. Al momento del lancio, l’exchange consentirà agli utenti di scambiare cinque principali criptovalute. Questi sono Bitcoin (BTC), Ether (ETH), Ripple (XRP), Litecoin (LTC) e Bitcoin Cash (BCH). Oltre a questo, l’exchange fornirà anche un desk over-the-counter (OTC) per eseguire senza problemi transazioni di grandi dimensioni. CoinMENA avrà anche un responsabile delle relazioni dedicato il cui compito sarà garantire che tutte le operazioni vengano eseguite senza intoppi.

La piattaforma CoinMENA offrirà presumibilmente servizi agli appassionati di criptovalute che vivono nel Regno del Bahrain, Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Oman e Kuwait. Sebbene lo scambio non offrirà l’accesso a una pletora di asset digitali al momento del lancio, amplierà presto la sua offerta e le giurisdizioni in cui opera. Attraverso questa espansione, CoinMENA spera di assicurarsi una posizione nell’elenco dei principali exchange di asset digitali in tutto il mondo.