DASH lancia stDASH per offrire agli utenti ricompense per lo staking e accesso DeFi

By: Jinia Shawdagor
Jinia Shawdagor
Jinia è un'appassionata di criptovalute e blockchain con sede in Svezia. Ama tutto ciò che è positivo, viaggiare ed… read more.
on Mar 12, 2021
  • stakedDASH è una rappresentazione ERC uno-a-uno dei token DASH effettivi.
  • Il ruolo di StakeHound consiste nel tenere in custodia i fondi, nello staking e nella distribuzione dei premi.
  • Il token ha numerosi usi, tra cui lo staking, il prestito e lo yield farming.

DASH, un progetto crypto incentrato sui pagamenti, ha lanciato stakedDASH (stDASH), creando un ponte verso l’ecosistema DeFi di Ethereum. Il 10 marzo è stato condiviso un comunicato stampa in cui si osserva che DASH Core Group e DASH NEXT hanno collaborato con StakeHound, un protocollo gateway DeFi, per raggiungere questa impresa. Secondo quanto riferito, questo sviluppo contribuirebbe anche a migliorare la liquidità di DASH.

Secondo il comunicato stampa, stDASH è una versione ERC-20 di wrapped DASH. Attraverso questo token, i possessori di DASH potranno accedere ai protocolli DeFi sulla chain Ethereum e guadagnare ricompense stabili per lo staking. Una volta che un utente invia i propri DASH a StakeHound, la piattaforma memorizzerà i fondi in soluzioni di custodia di livello istituzionale, dove saranno assicurati e verificati in tempo reale sulla blockchain.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

StakeHound quindi genera e invia all’utente una rappresentazione uno-a-uno ERC-20 (stDASH) dei propri DASH. L’azienda quindi scommetterebbe sui DASH per guadagnare premi per lo staking, che poi distribuisce ai wallet degli utenti in modo proporzionale sotto forma di stakedDASH.

Una porta verso molteplici strade di guadagno

Oltre allo staking, stakedDASH può essere utilizzato per prestare e prendere in prestito in un’ampia varietà di applicazioni DeFi. può anche partecipare allo yield farming per fornire liquidità ai pool. In cambio, il pool offre agli utenti token del pool di liquidità, che rappresentano la loro quota nel pool. Puntando questi token del pool di liquidità in Automated Market Maker (AMM), come SushiSwap e UniSwap. In tal modo, gli utenti potranno guadagnare premi per lo staking, commissioni di trading e la moneta nativa dell’AMM.

Commentando l’incursione di DASH nella DeFi, il fondatore e CEO di StakeHound, Albert Castellana, ha dichiarato:

Negli ultimi 7 anni, DASH ha dimostrato di avere una delle comunità più solide e modelli di governance innovativi nel campo delle criptovalute. Siamo molto entusiasti di lavorare insieme per promuovere l’utilità di stakedDASH in DeFi e di esplorare le entusiasmanti funzionalità che la prossima piattaforma DASH porterà con sé.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro