Gli ETH degli exchange centralizzati sono in rapido calo

By: Ali Raza
Ali Raza
Ali svolge un ruolo chiave nel team di notizie sulle criptovalute. Ama viaggiare nel tempo libero e gli piace giocare a… read more.
on Mag 11, 2021
  • L'offerta di Ethereum sui CEX si sta rapidamente riducendo, attestandosi attualmente a 13,3 milioni di ETH.
  • Questo importo è il più basso registrato dai CEX negli ultimi due anni.
  • È probabile che molti aspettino un aumento di prezzo di ETH e che altri siano utilizzati nella DeFi.

I crypto exchange centralizzati stanno rapidamente perdendo le loro scorte di Ethereum (ETH), secondo i dati recenti del fornitore di analisi Glassnode. In effetti, i dati di Glassnode indicano che la quantità di Ethereum ancora in borsa è al minimo degli ultimi due anni.

In questi giorni, solo circa 13,3 milioni di ETH si trovano ancora sui CEX, il che significa che detengono circa $52,4 miliardi in Ethereum, che si traduce anche in circa l’11,5% dell’intera offerta di Ethereum.

Perché le scorte di Ethereum sugli exchange sono in calo?

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Una cosa interessante riguardo a questi dati recenti è che è una conseguenza degli eventi che si sono verificati negli ultimi 9 mesi, o giù di lì. In effetti, durante questo arco di tempo, i CEX hanno perso circa il 30% della loro fornitura di Ether, subito dopo aver raggiunto il picco nel settembre 2020 a 19 milioni di ETH.

Tuttavia, non è comunque una brutta notizia. In effetti, minore è la quantità di ETH sugli exchange, più il mercato è considerato rialzista, indicando che c’è una grande domanda e che gli utenti tendono a mantenere le loro monete. In sostanza, gli investitori stanno bloccando i loro fondi in depositi sicuri e stanno scegliendo di evitare gli exchange, il che significa che si aspettano che il prezzo della moneta salga sostanzialmente.

Naturalmente, è anche probabile che molti Ether siano bloccati nei protocolli DeFi per lo staking, guadagnare rendimenti, prestiti e altri servizi che la DeFi ha da offrire.

Inoltre, Glassnode ha anche riferito che c’è stata una certa riduzione dell’esposizione a BTC a favore di ETH. Va anche notato che l’attività on-chain di Ethereum è aumentata di molto durante l’ultimo mese, che è anche il periodo in cui Ether ha visto una performance estremamente rialzista.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro