Esperto di sicurezza digitale: Monero è la crypto preferita dai “criminali più astuti”

By: Daniela Kirova
on Giu 14, 2021
  • Monero sta diventando la scelta di criptovaluta per i criminali informatici.
  • Monero offre un anonimato superiore rispetto ad altre monete.
  • Molti exchange regolamentati si rifiutano di quotare Monero, ma non basta per fermare i criminali.

Monero XMR/USD è un token di criptovaluta che offre ai truffatori maggiore libertà dai meccanismi e dagli strumenti di tracciamento integrati dalla blockchain di BTC. Monero è stato soprannominato il “privacy token” e sta guadagnando attenzione tra i cyber criminali più sofisticati, secondo quanto dichiarato da Rick Holland, chief information security officer della società di cyber threat intelligence Digital Shadows, alla CNBC in un’intervista.

Bitcoin rimane la criptovaluta preferita

Digitalmint, una società che aiuta le vittime aziendali a pagare riscatti in criptovalute, ha spiegato alla CNBC Tech Reporter MacKenzie Sigalos che dal 90% al 95% di tutti i pagamenti di riscatto sono ancora effettuati in Bitcoin. Ma Monero sta diventando un’opzione sempre più popolare, nonostante alcuni inconvenienti che lavorano contro gli interessi dei criminali. In particolare, le borse rispettabili evitano di elencare Monero e quelle che lo fanno sorvegliano un basso volume di trading.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Tuttavia, i “criminali più astuti” stanno certamente usando Monero, afferma Holland. Questo perché ha una propria blockchain che nasconde praticamente tutti i dettagli della transazione. Nasconde l’importo della transazione, il destinatario e il mittente. Infatti, il gruppo di hacker REvil è persino disposto ad estendere uno sconto alle vittime che pagano in Monero.

Il futuro di Monero

Fred Theil, un ex dirigente del gigante della crittografia Ultimaco, ha sottolineato alla CNBC che le caratteristiche di Monero parlano direttamente alle esigenze dei criminali. Ha affermato:

Con Monero, [la blockchain] offusca l’indirizzo del wallet, l’importo delle transazioni, chi era la controparte, che è più o meno esattamente ciò che vogliono i malintenzionati.

Al contrario, la blockchain di Bitcoin è pubblica per tutti da vedere, compreso l’indirizzo del wallet transato, la provenienza e la destinazione, secondo Theil. Di conseguenza, Theil ha detto che conterebbe sugli Stati Uniti e su altri organismi di regolamentazione per “chiuderli [Monero] abbastanza duramente”.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro