Il Bhutan vuole creare la propria CBDC e Ripple sta aiutando

By: Ali Raza
Ali Raza
Ali svolge un ruolo chiave nel team di notizie sulle criptovalute. Ama viaggiare nel tempo libero e gli piace… read more.
on Set 23, 2021
  • Il Bhutan si è unito alla corsa CBDC, al fine di lanciare un ngultrum digitale e aumentare l'inclusione.
  • Per raggiungere l'obiettivo, e farlo rapidamente, il Paese ha collaborato con Ripple Labs.
  • Il Bhutan sarà il primo ad usare la soluzione CBDC di Ripple, che l'azienda ha annunciato sei mesi fa.

Il mondo sta ancora aspettando che innumerevoli banche centrali in tutto il mondo inizino a lanciare i loro CBDC , cosa che dovrebbe iniziare a verificarsi molto presto. Tuttavia, ci sono anche molti che stanno ancora iniziando a unirsi allo sforzo di passare alla crittografia a livello locale, con il Bhutan che è l’esempio più recente.

In effetti, il paese è determinato a raggiungere gli altri che la sua Royal Monetary Authority ha deciso di collaborare con Ripple per creare un CBDC per il regno.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

La partnership e il suo scopo sono stati annunciati da Ripple Labs ieri, 22 settembre. Ripple ha dichiarato che la banca centrale del Bhutan desidera utilizzare il registro privato dell’azienda per creare e gestire la propria criptovaluta, un cosiddetto ngultrum digitale.

Ripple ha affermato che la mossa è stata motivata dallo sforzo della RMA per migliorare i pagamenti internazionali, che è un obiettivo comune dietro il lancio di una CBDC. In questo modo si amplierà l’inclusione finanziaria per i cittadini del Paese, mentre si estenderà anche il proprio impegno per la sostenibilità come unica nazione al mondo a emissioni zero in questo momento.

Il Bhutan punta a promuovere l’inclusione finanziaria

Il Bhutan è un piccolo paese, con una popolazione piuttosto bassa di soli 800.000, all’incirca. Il suo prodotto interno lordo è stato di soli $2,5 miliardi nell’intero anno 2020. Tuttavia, vale anche la pena notare che migliaia di cittadini nel paese non hanno accesso a prodotti finanziari di base, come una carta di credito o un conto di risparmio.

Lanciando tali prodotti nella loro versione digitale, a partire dalla CBDC, l’inclusione finanziaria nel Paese aumenterebbe dell’85% entro il 2023, secondo le stime della RMA. Effettuare i pagamenti sarebbe più conveniente, più veloce e più facile per la gente del posto. Inoltre, una soluzione CBDC porterebbe anche una maggiore privacy.

Come alcuni ricorderanno, Ripple ha annunciato di aver sperimentato una soluzione che consentirebbe alle banche centrali di iniziare a creare una CBDC all’interno della sua rete, circa sei mesi fa. Sembra che la società abbia consegnato, nonostante i suoi problemi normativi con la SEC statunitense, ed è ora pronta a iniziare a servire le banche centrali, con il Bhutan come primo.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro