Coinbase collabora con Facebook per offrire la custody di Novi Wallet

By: Ali Raza
Ali Raza
Ali svolge un ruolo chiave nel team di notizie sulle criptovalute. Ama viaggiare nel tempo libero e gli piace… read more.
on Ott 20, 2021
  • Facebook sta collaborando con Coinbase per i servizi di custody per il wallet Novi.
  • I servizi Novi cercano di offrire il modo efficiente ed economico di regolare le transazioni finanziarie.
  • Lo sviluppo arriva anche mentre il progetto Diem di Facebook deve affrontare controlli normativi.

Facebook ha stretto una partnership con Coinbase per creare un wallet digitale rivolto agli unbanked. Il wallet Novi è un progetto in sviluppo da anni.

Il portafoglio Novi è ancora in fase di test e i suoi programmi pilota verranno lanciati negli Stati Uniti a parte Alaska, Nevada, New York, Isole Vergini americane e Guatemala. La fase pilota aiuterà a testare la solidità del progetto.

Facebook spinge per Novi Wallet

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

L’obiettivo del servizio Novi è quello di consentire alle persone di inviare e ricevere Pax Dollars. Il dollaro Pax noto anche come USDP, è una stablecoin regolamentata negli Stati Uniti e supportata da riserve di liquidità o equivalenti di liquidità. I fondi con cui gli utenti effettueranno transazioni saranno detenuti su Coinbase Custody e gli utenti avranno la possibilità di scambiare Pax Dollars con valuta fiat in un’istanza.

In un post sul blog, il capo di Novi, David Marcus, ha dichiarato:

Abbiamo scelto USDP per poter testare i nostri sistemi con una stablecoin che funziona con successo da oltre tre anni e che ha importanti attributi di regolamentazione e protezione dei consumatori.

Marcus ha anche notato che le riserve USDP sono completamente supportate dal dollaro USA e consentiranno alle persone di ritirare facilmente i propri soldi in valuta locale.

Anche Facebook sta spingendo per la propria blockchain. L’azienda ha dichiarato che sta lavorando per conformarsi ai quadri legali e ottenere l’approvazione normativa per migrare i suoi servizi alla blockchain Diem.

Il progetto Diem di Facebook si oppone ai regolatori

L’avventura di Facebook nelle criptovalute non è stata facile a causa del controllo normativo. Il progetto Diem non sta affrontando solo il controllo normativo negli Stati Uniti, ma anche in Albania, Canada, Australia, Regno Unito e UE.

Per garantire agli utenti la protezione dei propri dati personali, Facebook ha rassicurato i suoi clienti che il wallet Novi e gli account Facebook saranno due entità separate, con la prima incentrata sulla sicurezza.

Tuttavia, nonostante queste assicurazioni, la reputazione passata di Facebook sembra funzionare contro di essa. Una lettera pubblicata sul sito del Senato degli Stati Uniti affermava che Facebook era inaffidabile e Diem potrebbe rappresentare un rischio per la stabilità finanziaria negli Stati Uniti. Tuttavia, in una dichiarazione, Diem ha affermato che Facebook non è in alcun modo correlato a Diem.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro