Il funzionario di Robinhood afferma che la regolamentazione non è prevista a breve

By: Jinia Shawdagor
Jinia Shawdagor
Jinia è un'appassionata di criptovalute e blockchain con sede in Svezia. Ama tutto ciò che è positivo, viaggiare ed… read more.
on Dic 8, 2021
  • Per Dan Gallagher, le testimonianze dei dirigenti crypto di Capitol Hill saranno informative per la SEC.
  • Gallagher afferma che ci sono due campi crypto negli USA e la maggior parte non vuole regolamentazioni.
  • Il funzionario di Robinhood afferma che l'azienda vuole una regolamentazione razionale.

Dan Gallagher, Chief Legal Officer di Robinhood, ritiene che il governo degli Stati Uniti non formerà presto un quadro normativo per lo spazio crypto. Lo ha detto durante un’intervista all’inizio di oggi mentre discuteva il probabile risultato di sei dirigenti cripto che testimoniavano davanti ai legislatori a Capitol Hill.

Secondo Gallagher, tali conversazioni sono teoricamente esistenziali per lo spazio crittografico. Mentre le persone presumono che il Congresso agirà e legiferirà nel nascente spazio degli asset digitali, crede che sarebbe una forzatura pensare che il governo degli Stati Uniti inizierà presto a regolamentare le criptovalute.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Tuttavia, crede che le testimonianze dei sei dirigenti crypto davanti al Comitato per i servizi finanziari della Camera sarebbero informative per la Securities Exchange Commission degli Stati Uniti e il suo presidente, Gary Gensler. Ha aggiunto che il mondo delle criptovalute negli Stati Uniti comprende due campi.

Dei due gruppi, Gallagher crede che la maggior parte comprenda entità che scappano dalla regolamentazione. Tuttavia, l’altra parte sta correndo nel fuoco della regolamentazione. Secondo lui, Robinhood rientra in questa categoria ed è già pesantemente regolamentato. Sostiene che la società di servizi finanziari può occuparsi della regolamentazione.

Tuttavia, spera che il governo crei regole razionali che non soffochino l’innovazione o neghino la scelta degli investitori.

La SEC non ha l’autorità per regolamentare le criptovalute

Gallagher ha inoltre osservato che la SEC non ha l’autorità per regolamentare il mercato crypto come vorrebbe. Sebbene non sia sicuro di cosa farebbe la SEC se ottiene il potere che cerca, Gallagher ha affermato che il regolatore dovrebbe evitare di attuare le stesse misure che la Commodity Futures Trading Commission (CFTC) ha applicato ai derivati.

Ha convenuto che la SEC dovrebbe introdurre politiche di protezione degli investitori. Tuttavia, Gallagher ritiene che l’unità di controllo della SEC dovrebbe smettere di portare casi di applicazione in serie perché danneggia il settore crypto. Secondo lui, il regolatore dovrebbe apprezzare i giocatori cooperativi che cercano di aiutarlo a tracciare il percorso di regolamentazione delle criptovalute.

Commentando il crescente controllo sui prodotti di interesse supportati dalle criptovalute, ha affermato che il governo ha ragione a diffidare di tali prodotti. Ha aggiunto che la loro struttura garantisce al governo di verificare se i diritti di protezione degli investitori sono in atto. Ha sottolineato che tali prodotti sono popolari, ma Robinhood si è allontanato da loro.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money