La ricerca rivela che i dispositivi mobili sono catalizzatori di efficienti reti di infrastrutture decentralizzate (DePIN)

Di:
su Apr 24, 2024
Listen

Zugo, Svizzera, 24 aprile 2024, i ricercatori di Chainwire del Communication Systems Group dell’Università di Zurigo, in collaborazione con l’Associazione Acurast che si basa su Polkadot e altri ecosistemi, hanno svelato risultati rivoluzionari nel loro ultimo studio, “Analisi delle prestazioni delle reti di infrastrutture fisiche decentralizzate e cloud centralizzati.” Questo lavoro dimostra la fattibilità delle reti di infrastruttura fisica decentralizzata (DePIN) come solida alternativa alle tradizionali piattaforme di cloud computing centralizzate. I DePIN, sfruttando la tecnologia blockchain e l’Internet delle cose (IoT), mirano a migliorare la sovranità dei dati, ridurre la dipendenza da modelli centralizzati e migliorare la resilienza del sistema contro potenziali guasti. La ricerca evidenzia e valuta in particolare Acurast, una nuova rete cloud serverless decentralizzata che sfrutta le risorse sottoutilizzate degli smartphone per eseguire attività informatiche complesse con maggiore sicurezza ed efficienza.

Stai cercando segnali e avvisi da parte di trader professionisti? Iscriviti a Invezz Signals™ GRATIS. Richiede 2 minuti.

Risultati chiave

Copy link to section
  • Maggiore efficienza: Acurast ha dimostrato il potenziale per eseguire attività ad alta intensità di calcolo in modo più efficiente rispetto ai tradizionali servizi cloud come Google Cloud Platform e Amazon AWS.
  • Efficienza energetica: Acurast riduce significativamente il consumo energetico, rispetto all’infrastruttura server centralizzata esistente, rendendolo un’alternativa ecologica alle soluzioni esistenti.
  • Prove empiriche: lo studio fornisce prove empiriche a sostegno dei vantaggi teorici dei DePIN, dimostrando la capacità di Acurast di gestire applicazioni ad alta intensità di calcolo con affidabilità ed efficienza in termini di costi.

“L’avvento delle tecnologie decentralizzate rappresenta un’opportunità unica per ripensare il modo in cui gestiamo e operiamo le infrastrutture digitali”, ha affermato Jan von der Assen, dottorando e ricercatore junior del Communication Systems Group (CSG) presso l’Università di Zurigo (UZH) sul tema progetto. “Acurast non solo sfida lo status quo, ma può anche presentare un modello scalabile, sicuro e sostenibile per le future esigenze informatiche.”

Questa ricerca segna un passo significativo verso la comprensione e lo sfruttamento della potenza dei DePIN per l’informatica. Apre una vera alternativa ai fornitori cloud esistenti per applicazioni in tutti i settori, soprattutto dove la riservatezza è fondamentale. Il documento di ricerca completo è disponibile al pubblico ed è stato accettato al prossimo workshop DePIN della Conferenza internazionale sulla tecnologia Blockchain (ICBC) 2024.

Informazioni sul Communication Systems Group dell’Università di Zurigo

Copy link to section

Il Communication Systems Group (CSG) dell’Università di Zurigo si concentra sulla ricerca e sullo sviluppo di sistemi in rete e meccanismi di comunicazione. Il gruppo è dedicato a far avanzare lo stato dell’arte nei sistemi di comunicazione, nella sicurezza della rete e nello sviluppo delle infrastrutture.

Informazioni sull’Associazione Acurast

Copy link to section

L’Associazione Acurast si impegna a rompere il monopolio del cloud con Acurast utilizzando l’hardware mobile, democratizzando e decentralizzando così il cloud. Permettere a tutti di diventare parte del cloud attraverso i propri dispositivi mobili. Fornire agli sviluppatori accesso illimitato e senza autorizzazione a risorse informatiche sicure, convenienti e riservate. Contatta il co-fondatore Pascal Brun Acurast [email protected]

Questo articolo è stato tradotto dall'inglese con l'aiuto di strumenti AI, e successivamente revisionato da un traduttore locale.

Comunicato Stampa