Capri Holdings ritiene che l’epidemia di Coronavirus in Cina potrebbe causare una perdita di 100 milioni di dollari

By: Michael Harris
Michael Harris
Specializzato in economia dal mondo accademico, con una passione per il trading finanziario, Michael Harris ha collaborato regolarmente a… read more.
on Feb 6, 2020
Updated: Mar 11, 2020
  • Secondo Capri Holdings, l'epidemia di Coronavirus in Cina può portare a un'incidenza di 100 milioni di dollari sulle sue entrate.
  • I ricavi trimestrali di Capri sono saliti del 9,2% nel terzo trimestre contro il 6,9% stimato dagli analisti.
  • Capri Holdings ha tagliato le linee guida per il 2020 a seguito della relazione sugli utili del terzo trimestre.
  • La Capri Holdings ha perso finora il 20% del mercato azionario nel 2020.

Mercoledì scorso, la Capri Holdings, nota soprattutto per essere l’attuale proprietario di Michael Kors, ha avvertito che le sue entrate rischiano di subire un duro colpo, del valore di 100 milioni di dollari, a causa della recente epidemia di Coronavirus in Cina. In piena emergenza sanitaria, 150 dei suoi negozi della zona sono stati finora chiusi, mentre le crescenti restrizioni di viaggio, secondo l’azienda, dovrebbero pesare ulteriormente sulla performance, dato che le spese sostenute dai turisti rimarranno sotto pressione.

Tuttavia, a causa del forte aumento delle vendite durante il trimestre delle vacanze, in particolare nelle regioni americane ed europee, il titolo ha registrato un aumento del 10%, mercoledì scorso. La Capri Holdings ha indicato una maggiore richiesta dei suoi prodotti Versace, tra cui abiti e borse, per aver alimentato le vendite nell’ultimo trimestre.

Capri Holdings ha perso il 20% nel mercato azionario nel 2020

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Su base annua, tuttavia, l’azienda ha perso circa il 20% del mercato azionario nel 2020, gran parte del quale è stato attribuito all’epidemia di virus in Cina, che finora ha causato la morte di circa 500 persone. La Cina ha fatto ricorso alla chiusura temporanea di fabbriche e negozi che hanno pesato sulle operazioni commerciali in generale.

La Cina rappresenta per la Capri Holdings un mercato fondamentale per la sua classe medio-alta in rapida espansione. Si prevede quindi che l’epidemia del virus si trasformi in un massiccio calo delle vendite nella regione dei marchi della moda di lusso della Capri.

Escludendo le voci, la società ha realizzato 1,66 dollari di utile per azione nell’ultimo trimestre. Gli analisti, d’altra parte, si aspettavano che l’EPS fosse inferiore a 1,59 dollari. Capri aveva acquistato Versace per 2 miliardi di dollari nel 2018. Nel terzo trimestre, Versace ha generato 195 milioni di dollari di ricavi per Capri Holdings.

I ricavi trimestrali della Capri Holding sono saliti del 9,2% nel Q3

I nuovi modelli di Donatella Versace con la firma di Gianni, suo fratello, e Barocco V, il logo dell’azienda, hanno alimentato i maggiori ricavi dell’azienda nel terzo trimestre. Mentre gli esperti avevano previsto una crescita del fatturato trimestrale del 6,9%, l’azienda ha registrato un aumento del fatturato del 9,2%.

A seguito della relazione sugli utili, la Capri ha tracciato una guidance per il 2020 che ha declassato la sua previsione di entrate a 5,65 miliardi di dollari rispetto ai 5,8 miliardi di dollari precedentemente annunciati. La stima degli utili per il 2020, ha aggiunto la Capri, è attualmente tra i 4,45 e i 4,50 dollari di utile per azione rispetto ai 4,95 dollari precedentemente evidenziati.

L’andamento di Capri in borsa è rimasto mediamente stabile nel 2019, con la società che ha chiuso l’anno quasi allo stesso livello a cui ha aperto a gennaio.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro