Binance non raggiunge un accordo con la piattaforma crypto giapponese

By: Ali Raza
Ali Raza
Ali svolge un ruolo chiave nel team di notizie sulle criptovalute. Ama viaggiare nel tempo libero e gli piace… read more.
on Ott 6, 2020
  • L'exchange crypto Binance non è riuscito a raggiungere un accordo con TaoTao, con sede in Giappone.
  • Stavano progettando di lanciare una joint venture che avrebbe aiutato Binance ad entrare in Giappone.
  • TaoTao aveva in programma di utilizzare la tecnologia di Binance per affermarsi ulteriormente in Giappone.

L’exchange di valuta virtuale, Binance, avrebbe dovuto stipulare un’alleanza strategica con la piattaforma di exchange di criptovalute con sede in Giappone, TaoTao. Tuttavia, sembrerebbe che i due non siano riusciti a raggiungere un accordo, il che significa che la joint venture che avrebbero dovuto lanciare non verrà creata.

Dettagli riguardanti l’affare fallito

TaoTao ha annunciato ieri, 5 ottobre, che i negoziati con Binance si sono conclusi. Le parti non sono state in grado di raggiungere un accordo sulla creazione di una piattaforma di crypto trading per gli utenti giapponesi. Non solo, ma l’alleanza che queste due aziende crypto stavano cercando di stabilire è stata abbandonata.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

I negoziati sono iniziati all’inizio di quest’anno, a gennaio. Allora, Binance ha avviato discussioni con una sussidiaria di Z Holdings, nota come Z Corporation. TaoTao funge da piattaforma crypto locale affiliata a Z Corporation e, come tale, è stata inclusa nei negoziati.

L’obiettivo dei colloqui era incorporare la tecnologia di trading di Binance e usarla per espandere il business locale. Tuttavia, il nuovo annuncio ha confermato piuttosto chiaramente che ciò non accadrà, poiché è risultato impossibile da raggiungere.

Tuttavia, non è noto cosa abbia portato all’abbandono della partnership, poiché le parti incluse hanno scelto di non condividere i dettagli.

Binance ha dei precedenti con il Giappone

La stessa Binance sta cercando di entrare in Giappone ormai da anni, ma è stata avvertita dalla FSA di non provare ad operare senza licenza, nel 2018. Tuttavia, all’inizio di quest’anno, Binance ha annunciato che intende eliminare gradualmente i suoi servizi ai residenti in Giappone.

Anche l’exchange è stato oggetto di polemiche solo un mese fa. Nel 2018, l’exchange di criptovalute giapponese Fisco ha subito un attacco di hacking.

Gli aggressori sono riusciti a rubare 60 milioni di dollari dall’exchange. Sembra che l’exchange abbia scoperto che i fondi rubati sono stati riciclati tramite Binance e che l’exchange lo avrebbe permesso, consapevolmente. Questo è il motivo per cui il mese scorso Fisco ha intentato una causa contro Binance.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro