Gli sviluppatori di Litecoin rilanciano la testnet MimbleWimble

By: Jinia Shawdagor
Jinia Shawdagor
Jinia è un'appassionata di criptovalute e blockchain con sede in Svezia. Ama tutto ciò che è positivo, viaggiare ed… read more.
on Ott 6, 2020
  • Il tutto arriva dopo che gli sviluppatori hanno posticipato il lancio a causa della scarsa partecipazione.
  • Secondo David Burkett, l'attivazione di MimbleWimble si basa su miner LTC e gli operatori di nodi.
  • L'implementazione di MimbleWimble renderebbe LTC la moneta più grande con funzionalità di privacy.

Gli sviluppatori di Litecoin hanno implementato ancora una volta la testnet MimbleWimble. Un rapporto ha svelato questa notizia il 6 ottobre, il tutto mentre le autorità europee continuano a esaminare gli asset e le soluzioni digitali per la privacy. Secondo quanto riferito, gli sviluppatori avevano già lanciato la testnet MimbleWimble il 30 settembre, ma è stata poi rimandata a causa della scarsa partecipazione della comunità LTC.

Secondo il rapporto, la comunità LTC dovrà testare ancora una volta l’implementazione di MimbleWimble. Presumibilmente, David Burkett, lo sviluppatore principale di MimbleWimble, si concentrerà su una soluzione che semplificherà il processo di test della funzionalità per gli utenti non esperti di Litecoin. Inoltre, Burkett lavorerà allo snellimento di diverse parti del codice, che sono ancora deboli. Secondo Burkett, il protocollo sarà pienamente attivo nel prossimo anno. Ha aggiunto che la decisione su quando attivare il protocollo spetta ai miner di Litecoin e agli operatori di nodi.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Attraverso MimbleWimble, gli utenti di Litecoin beneficeranno di funzionalità di privacy che proteggeranno le loro informazioni durante le transazioni con LTC. Proteggendo le informazioni degli utenti, il protocollo renderebbe LTC la più grande criptovaluta al mondo con funzionalità di privacy.

Aumento delle pressioni dai regolatori

Sebbene l’implementazione del protocollo MimbleWimble abbia il potenziale per aumentare l’adozione di LTC, questo sviluppo porterebbe la rete sotto i riflettori delle autorità europee. Questo perché i regolatori europei stanno attualmente reprimendo le tecnologie crypto che promuovono la privacy. Ad esempio, Europol critica continuamente le monete incentrate sulla privacy. Oltre a questo, l’agenzia afferma che i mercati decentralizzati, i mixer crypto e i wallet anonimi sono tra le principali minacce alla criminalità organizzata online.

L’agenzia ha recentemente pubblicato il suo rapporto IOCTA (Internet Organized Crime Threat Assessment), affermando:

“C’è stato un aumento nell’uso di criptovalute ottimizzate per la privacy e l’emergere di concetti di coinjoin ottimizzati per la privacy, come Wasabi e Samurai”.

Europol ha aggiunto:

“I responsabili delle minacce sul Dark web che fanno sempre più affidamento su servizi di posta elettronica crypto, criptovalute ottimizzate per la privacy e fornitori di BPH rappresentano un problema sostanziale per le forze dell’ordine. Ciò richiede un aumento delle politiche di tipo KYC”.

I marketplace sul dark web stanno rapidamente adottando le privacy coin

Secondo Europol, Bitcoin (BTC) è ancora la criptovaluta più utilizzata. Tuttavia, le privacy coin stanno rapidamente diventando le preferite per gli utenti del dark web. Ad esempio, Europol osserva che Monero (XMR) sta rapidamente diventando la moneta per la privacy più consolidata per le transazioni darknet, seguita da Zcash (ZEC) e Dash (DASH).

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro