Visa e BlockFi lanciano una carta di credito per premiare gli utenti con BTC

Scritto da: Jinia Shawdagor
Dicembre 2, 2020
  • La carta viene fornita con una commissione annuale di £149,7 e sarà emessa da Evolve Bank & Trust.
  • Secondo quanto riferito, le società mirano a distribuire la carta al pubblico in generale all'inizio del 2021.
  • Secondo quanto riferito, questo progetto fa parte del programma Fintech Fast Track di Visa.

Visa Inc., una delle principali società di servizi finanziari, ha collaborato con BlockFi, una startup di criptovaluta con sede a New York, per lanciare una carta di credito che premia gli utenti con Bitcoin (BTC) invece di contanti o contanti della compagnia aerea. Un rapporto ha svelato questa notizia il 1 dicembre, osservando che gli utenti della nuova carta riceveranno l’1,5% di tutti i loro acquisti in BTC. Inoltre, la carta offrirà agli utenti 187 sterline se spendono più di 2246 sterline entro i primi tre mesi dall’ottenimento della carta.

Secondo il rapporto, la carta di credito Bitcoin Rewards ha una commissione annuale di 149,7 sterline. Presumibilmente, Evolve Bank & Trust sarà responsabile dell’emissione della carta.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Commentando l’imminente lancio della carta, Zac Prince, fondatore e CEO di BlockFi, ha dichiarato:

“Siamo entusiasti di aggiungere carte di credito alla nostra suite di prodotti ed espandere l’accessibilità di Bitcoin a un più ampio gruppo di consumatori”.

Le società sperano di distribuire la carta al pubblico in generale all’inizio del 2021. Tuttavia, i titolari di account BlockFi potranno registrarsi prima del lancio ufficiale. Secondo quanto riferito, la collaborazione di BlockFi con Visa fa parte del programma Fintech Fast Track del gigante dei servizi finanziari. Questa iniziativa mira ad accelerare il processo di integrazione con Visa, consentendo alle startup agili di sfruttare la portata, le capacità e la sicurezza di VisaNet, la rete di pagamento globale dell’azienda. In tal modo, Visa mira ad aiutare le startup FinTech a diventare rapidamente scalabili.

La posizione in evoluzione di Visa sulle criptovalute

Questa notizia arriva mentre Visa continua a sostenere l’adozione mainstream di BTC. Tuttavia, l’azienda non è sempre stata pro-criptovaluta. Nel 2018, Visa ha litigato pubblicamente con l’exchange Coinbase per questioni relative agli utenti dell’exchange che effettuavano acquisti di criptovalute con le sue carte. Tuttavia, entrambe le aziende hanno risolto i problemi e hanno stipulato un accordo che le ha viste lanciare la carta Coinbase, che consente agli utenti di spendere criptovalute attraverso la carta di debito con visto.

Da allora, l’azienda ha mostrato un grande interesse per il settore crypto. All’inizio di quest’anno, la società si è unita a Fold, una startup crypto per offrire una carta di debito che guadagna premi basati su crypto. All’epoca, l’amministratore delegato di Fold, Will Reeves, aveva detto che la carta sarebbe stata un punto di svolta in quanto avrebbe consentito ai suoi utenti di accumulare BTC in modo semplice e intelligente rispetto alla creazione di un wallet virtuale su un asset crypto. Attraverso questo progetto, Visa ha contribuito a promuovere l’adozione di BTC, visto che la carta è utilizzabile su una pletora di rinomati rivenditori, tra cui Amazon e Starbucks.

Un consiglio: cerchi un'app per investire oculatamente? Fai trading in tutta sicurezza iscrivendoti alla nostra preferita, eToro: visita e crea un account