Aeroporto di Francoforte utilizza IOTA (MIOTA) per monitorare i test sul coronavirus

Scritto da: Ali Raza
Gennaio 12, 2021
  • L'aeroporto di Francoforte utilizza la blockchain per recuperare i risultati dei test COVID-19.
  • Il fornitore di tecnologia dell'aeroporto, Ubirch, ha dichiarato di utilizzare varie blockchain, inclusa IOTA.
  • La necessità di conservare i risultati del test SARS-CoV-2 è stata soddisfatta da questa tecnologia.

L’anno scorso, quando il coronavirus ha iniziato a diffondersi in tutto il mondo, c’era un grande bisogno di metodi che rispettassero la privacy ma riuscissero a tenere traccia della progressione della pandemia.

La cosiddetta biosorveglianza è stata ottenuta attraverso l’utilizzo di numerosi mezzi, comprese le tecnologie emergenti, come la blockchain. A quanto pare, l’aeroporto di Francoforte ha avuto questa idea esatta, poiché ha iniziato a utilizzare la blockchain di IOTA per tenere traccia dei test COVID-19 dei passeggeri.

L’uso della blockchain per monitorare i test COVID-19 nella pratica

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

È passato quasi un anno da quando il COVID-19 è diventato una pandemia e ormai la maggior parte delle persone ha imparato ad adattarsi alle misure protettive, come il distanziamento sociale, indossare mascherine e dispositivi di protezione simili.

Ma, nei primi giorni della pandemia globale, era imperativo tenere traccia del virus e mappare la sua diffusione, e molti si sono rivolti a nuove tecnologie emergenti per chiedere aiuto.

La blockchain è stata perfetta per tali scopi, in quanto in grado di proteggere i dati di salute pubblica pur garantendo che i dati raggiungano le istituzioni appropriate.

Ora, un utente di Twitter ha rivelato che il centro di test COVID-19 dell’aeroporto di Francoforte ha apparentemente iniziato a utilizzare la tecnologia blockchain IOTA (MIOTA) per archiviare e gestire le informazioni sulla salute dei propri passeggeri. Il fornitore di tecnologia Ubirch ha persino annunciare pubblicamente la conferma di tali informazioni.

Un consiglio: cerchi un'app per investire oculatamente? Fai trading in tutta sicurezza iscrivendoti alla nostra preferita, eToro: visita e crea un account

La soluzione è conforme alle norme europee sulla protezione dei dati

Ubirch, fornitore di tecnologia di sicurezza informatica basato su blockchain con sede a Colonia, ha confermato lo sviluppo della soluzione per l’archiviazione delle informazioni COVID-19 per l’aeroporto. La società lo chiama il certificato digitale del test corona, dato che supporta la verifica dello stato del test del coronavirus dei passeggeri.

Nel frattempo, rimane perfettamente conforme agli standard europei per la protezione dei dati. L’azienda osserva che un individuo può ora far verificare facilmente il proprio stato SARS-CoV-2 all’ingresso dell’aeroporto, al gate di partenza o in qualsiasi altro punto intermedio.

Tra gli altri, utilizziamo IOTA per rendere verificabili i risultati del test del coronavirus“, ha detto la società, aggiungendo che stanno lavorando con IOTA già da tempo. Tuttavia, hanno ammesso di aver impiegato “nodi in diverse blockchain.

Vale anche la pena dire che questa è solo una soluzione sviluppata sulla blockchain e che negli ultimi nove mesi sono emerse soluzioni simili a passaporti sanitari su numerosi progetti e da numerose aziende. Tuttavia, alcuni rimangono preoccupati per l’aspetto della sicurezza dei dati sensibili appartenenti a così tante persone.