Il Cape Cod Healthcare (CCHC) riceve donazioni BTC per un valore di £567.000

Scritto da: Jinia Shawdagor
Febbraio 23, 2021
  • Il donatore ha aiutato in passato l'ospedale, ma questa è la prima volta che ha donato in BTC.
  • L'IRS esenta le donazioni di beneficenza dalla tassazione; quindi il donatore non dovrà pagare alcuna tassa.
  • Secondo il vicepresidente senior di CCHC, BTC è una risorsa interessante per fare donazioni.

Il Cape Cod Healthcare (CCHC), uno dei principali centri medici senza scopo di lucro a Cape Cod, Massachusetts, ha ricevuto donazioni in Bitcoin (BTC) per un valore di £567.650. Un rapporto ha svelato questa notizia il 19 febbraio, osservando che l’ospedale ha ricevuto due contributi, ciascuno del valore di £283.830. Secondo quanto riferito, il donatore, che desiderava rimanere anonimo, in passato è stato un ardente sostenitore dell’istituto sanitario. Tuttavia, questa è stata la prima volta che hanno donato in BTC.

Secondo il rapporto, il donatore ha inviato all’ospedale un’e-mail nel mese scorso chiedendo se accettassero le donazioni in BTC. Visto che all’epoca l’ospedale non poteva accettare BTC, ha condotto ricerche pertinenti e ha ottenuto l’approvazione del suo dipartimento finanziario e del suo CEO, Mike Lauf, prima di procedere alla creazione di un indirizzo per le donazioni.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Secondo quanto riferito, l’account genera un codice QR personalizzato, che i donatori possono scansionare per donare BTC. Dopo che l’indirizzo BTC dell’ospedale era attivo e funzionante, il donatore ha inviato il primo contributo il 28 gennaio seguito da quello il 19 febbraio. Tramite il codice QR, anche altri donatori possono donare il BTC dell’ospedale in qualsiasi momento.

Commentando come la donazione ha trasformato il modo in cui CCHC accetta i contributi, il vicepresidente senior e chief development officer del CCHC, Christopher Lawson, ha affermato:

Stiamo uscendo da un periodo caratterizzato dal COVID in cui le donazioni sono state difficili da ottenere per molte persone. Ciò consente alle persone di sapere che abbiamo la capacità di accettare queste criptovalute in donazione e che abbiamo l’infrastruttura in atto.

Uno strumento efficace per le donazioni

Per Lawson, il CCHC ha scoperto che l’Internal Revenue Service (IRS) ha regolamenti sulle valute digitali, comprese donazioni e regali. L’ospedale ha scoperto che le donazioni di beneficenza BTC non sono soggette a tasse. Di conseguenza, il donatore non dovrà segnalare guadagni o perdite al fisco.

Questa esenzione fiscale rende BTC una risorsa interessante per le donazioni. Ha aggiunto che ricevere donazioni BTC offre il massimo impatto sul valore. A parte questo, l’entità che riceve il contributo non deve segnalare alcun guadagno. A tal fine, ritiene che altre organizzazioni non profit, inclusi musei e università, inizieranno presto ad accettare BTC tra le altre criptovalute come regali.

Tuttavia, le preoccupazioni del CCHC per le oscillazioni selvagge dei prezzi di BTC hanno spinto l’ospedale a incassare immediatamente tutte le donazioni di BTC per evitare perdite di valore.