Coinbase vuole che l’identità di Satoshi Nakamoto rimanga un mistero

Scritto da: Ali Raza
Febbraio 27, 2021
  • Coinbase afferma che svelare il mistero di Satoshi sarebbe un rischio per i suoi affari.
  • La maggior parte delle entrate dell'exchange nel 2020 proviene dalle commissioni di transazione di BTC ed ETH.
  • Coinbase spera che l'identità di Satoshi rimanga un mistero.

Coinbase, il crypto exchange con sede a San Francisco, ha pianificato di diventare uno scambio pubblico dallo scorso anno. Giovedì, ha presentato un prospetto alla Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti, descrivendo in dettaglio alcuni problemi che potrebbero influire negativamente sulla sua attività. Uno dei problemi elencati è la probabile ricomparsa di Satoshi Nakamoto, la persona ritenuta il fondatore di Bitcoin.

L’identificazione di Satoshi è rischiosa per Coinbase

Secondo Coinbase, la futura identificazione di Nakamoto potrebbe far precipitare il prezzo di Bitcoin, che è un grosso fattore di rischio per la crescita del suo business.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

È ben documentato che Satoshi è stato il creatore di Bitcoin dopo aver pubblicato un white paper intitolato “Bitcoin: A Peer-to-Peer Electronic Cash System”.

Molte persone hanno cercato di svelare la sua identità, ma la vera identità di Satoshi resta ancora sconosciuta. Nessuno sa nemmeno se è ancora vivo o morto.

Se verrà identificato in futuro o deciderà di rivelarsi, potrebbero verificarsi diversi scenari per Bitcoin. Non c’è dubbio che questo aspetto porterebbe a un importante cambiamento del mercato, ma dipende da chi è l’individuo.

Poiché si ritiene che Satoshi detenga 1,1 milioni di Bitcoin su un totale di 21 milioni di Bitcoin esistenti nel mondo, la sua comparsa avrebbe un impatto socio-economico immediato. Di conseguenza, Coinbase ha elencato l’aspetto di Satoshi come un rischio per la sua attività.

Il crypto exchange spera che il mistero di Satoshi rimanga tale per il bene dei suoi affari.

Un consiglio: cerchi un'app per investire oculatamente? Fai trading in tutta sicurezza iscrivendoti alla nostra preferita, eToro: visita e crea un account

L’attività di Coinbase è legata al mercato Bitcoin

Coinbase ha spiegato nel prospetto che la sua attività è legata direttamente all’esistenza del mercato Bitcoin. La maggior parte delle sue entrate nette nel 2020 è stata realizzata tramite commissioni di transazione sia su Ethereum (ETH) che su Bitcoin (BTC).

Oltre al mistero di Satoshi, Coinbase ha anche elencato la percezione del mercato negativa di Bitcoin ed Ethereum come parte dei suoi rischi.

Il deposito dell’IPO di Coinbase rileva inoltre che qualsiasi “percezione negativa di bitcoin o Ethereum” potrebbe essere un altro fattore che influirebbe sui suoi prezzi.

L’exchange ha anche affermato che la criptoeconomia potrebbe essere influenzata negativamente se il mercato di Bitcoin ed Ethereum si deteriora o se i loro prezzi diminuiscono. Coinbase ha inoltre identificato altri fattori che sono fonti di rischio per il profitto e l’esistenza della propria attività.