State Street mira al crypto trading su una piattaforma che sta contribuendo a sviluppare

By: Jinia Shawdagor
Jinia Shawdagor
Jinia è un'appassionata di criptovalute e blockchain con sede in Svezia. Ama tutto ciò che è positivo, viaggiare ed trovare gioia… read more.
on Apr 9, 2021
  • La piattaforma utilizzerà la tecnologia di Currenex, divisione tecnologica commerciale di State Street.
  • Secondo il CEO di Pure Digital, diverse banche hanno firmato per utilizzare la piattaforma.
  • Il CEO della startup ritiene che le banche diventeranno presto irrilevanti se non adottano le criptovalute.

State Street, la seconda banca più antica degli Stati Uniti dopo The Bank of New York Mellon, ha in programma di lanciare il crypto trading. Un rapporto ha svelato questa notizia l’8 aprile, sottolineando che il gruppo finanziario intende unirsi a Pure Digital, una startup FinTech con sede a Londra che cerca di diventare la principale piattaforma istituzionale per BTC. Secondo quanto riferito, questa partnership vedrà le aziende costruire una piattaforma di crypto trading incentrata sull’istituzione.

Secondo il rapporto, la piattaforma consentirà agli investitori di scambiare varie criptovalute attraverso i loro conti bancari esistenti. Il duo spera di raggiungere questa impresa integrando la tecnologia fornita dal ramo tecnologico commerciale Currenex di State Street. Secondo State Street, la nuova piattaforma dovrebbe essere lanciata a metà del 2021 in una data non specificata.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

L’amministratore delegato di Per Digital, Lauren Kiley, la startup ha diverse banche che hanno firmato per questo accordo oltre a State Street e altri sono nel processo di onboarding. Ormai non possono più ignorare il settore crypto. Ha continuato dicendo che le banche devono trovare un modo per abbracciare le criptovalute e offrire prodotti e servizi che soddisfano la domanda dei clienti o diventeranno presto irrilevanti.

Trasformare lo spazio crypto per accogliere le istituzioni

Secondo il fondatore di Pure Digital, Campbell Adams, l’universo crypto deve maturare. Per riuscirci, Adams crede che lo spazio abbia bisogno di istituzioni con ampi bilanci per essere coinvolte nel processo di creazione dei prezzi. Ha continuato osservando che il mercato primario è inesistente e che l’esplosione di più exchange con regole diverse crea dati di mercato frammentati.

Per affrontare questi problemi, Pure Digital e State Street intendono scambiare l’infrastruttura FX con un gruppo guidato da una banca e una piattaforma che comprende API standard del settore FX. A differenza dei tradizionali crypto exchange, Pure Digital intende costruire una piattaforma over-the-counter (OTC) con linee di credito bilaterali e completa trasparenza. Attraverso questa piattaforma, Pure Digital crede che le principali banche saranno in grado di valutare con chi stanno lavorando, dando loro la possibilità di attivare o disattivare le controparti a loro piacimento.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro