Le società di rimesse in El Salvador non vogliono Bitcoin (BTC) nonostante l’approvazione

By: Ali Raza
Ali Raza
Ali svolge un ruolo chiave nel team di notizie sulle criptovalute. Ama viaggiare nel tempo libero e gli piace… read more.
on Giu 14, 2021
  • Le società di rimesse in El Salvador esitano ad adottare Bitcoin, nonostante abbia corso legale.
  • Le aziende adotteranno la criptovaluta solo quando ci sarà interesse tra i clienti.
  • Le rimesse transfrontaliere effettuate utilizzando criptovalute sono ancora inferiori all'1%.

La scorsa settimana, El Salvador è diventato il primo Paese al mondo ad adottare Bitcoin (BTC/USD) come moneta a corso legale. Il presidente Nayib Bukele ha dichiarato che Bitcoin diventerà la principale valuta di rimessa per i salvadoregni che vivono all’estero.

Tuttavia, nonostante l’approvazione del governo su Bitcoin, le società nazionali di rimesse non sono desiderose di iniziare ad adottare la criptovaluta.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

L’analista di Fintech Kenneth Suchoski, parlando con Reuters, ha affermato che le società di rimesse stanno aspettando che i clienti inizino a richiedere servizi Bitcoin prima di lanciarli ufficialmente.

Scarsa adozione di Bitcoin per le rimesse

Ha anche detto che ci sarà un problema per i locali che ricevono Bitcoin dall’estero perché nella maggior parte dei casi operano in contanti.

Suchoski ha aggiunto che le rimesse transfrontaliere globali effettuate utilizzando le criptovalute sono inferiori all’1%.

Poiché Bitcoin non è ancora adottato per i pagamenti transfrontalieri ad amici e famiglie, i servizi di rimessa globali come MoneyGram e Western Union saranno rilevanti negli anni a venire, ha aggiunto.

In teoria, Bitcoin offre ai destinatari un modo più economico e veloce per ottenere fondi dai propri cari dall’estero senza utilizzare i tradizionali canali di rimessa.

Aziende di rimesse alla ricerca di modi per aggiungere servizi Bitcoin

Il mese scorso, la principale società di rimesse MoneyGram International ha dichiarato di aver aperto 12.000 punti vendita al dettaglio negli Stati Uniti affinché i clienti possano acquistare e vendere Bitcoin in contanti. La società ha affermato di voler costruire un ponte che collegherà Bitcoin e altri crypto asset alla valuta fiat locale.

Western Union, d’altra parte, aveva inizialmente eseguito un test in passato in cui utilizzava Bitcoin e criptovalute. Tuttavia, la società ha affermato di non essere arrivata a un “caso d’uso” migliore che consenta di risparmiare sui costi.

L’uso di Bitcoin per transazioni anonime è stato un problema per i regolatori, che ritengono che faciliti il riciclaggio di denaro. Ma le aziende ora stanno aderendo alle misure di conformità per ridurre tali rischi. Le società di rimessa potrebbero probabilmente fare lo stesso o fornire un passaggio simile per assicurarsi di rimanere in contatto con la legge.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro