CEO di General Motors: “La domanda potrebbe farci accettare pagamenti in BTC”

By: Jinia Shawdagor
Jinia Shawdagor
Jinia è un'appassionata di criptovalute e blockchain con sede in Svezia. Ama tutto ciò che è positivo, viaggiare ed… read more.
on Giu 17, 2021
Updated: Giu 18, 2021
  • General Motors è disposta ad abbracciare i pagamenti BTC se semplificheranno l'esperienza di acquisto.
  • GM potrebbe accettare BTC solo come pagamento, non investire nella moneta.
  • Nonostante queste notizie rialziste, BTC continua a crollare dopo aver perso il 2,33% nelle ultime 24 ore.

Mary Barra, CEO della società americana di produzione di veicoli General Motors, ha rivelato che nulla impedisce all’azienda di accettare Bitcoin (BTC/USD). Barra ha svelato questa notizia durante un’intervista il 16 giugno, rilevando che la società è pronta ad accettare pagamenti nella principale criptovaluta a condizione che ci sia la domanda dei consumatori. Barra ha aggiunto che l’azienda mira a rendere l’esperienza di acquisto il più semplice possibile.

Secondo quanto riferito, Barra ha svelato questa notizia quando il suo intervistatore ha fatto riferimento al CEO di Tesla, Elon Musk, che ha recentemente rivelato che il produttore di veicoli elettrici inizierà di nuovo ad accettare BTC come pagamento dopo aver confermato l’utilizzo di un livello ragionevole di energia pulita.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Spiegando perché General Motors non ha ancora integrato BTC come mezzo di pagamento, Barra ha affermato che la società sta aspettando che i suoi clienti facciano domanda prima di poter seguire le orme di Tesla, che ha iniziato ad accettare pagamenti BTC all’inizio di quest’anno e ha persino aggiunto le crypto al suo bilancio.

Un cambio di rotta

Sebbene la General Motors sia attualmente disposta ad accettare pagamenti in BTC, non è sempre stato così. A febbraio, Barra aveva rivelato che la società non aveva intenzione di avere a che fare con BTC. Tuttavia, ha cambiato idea a marzo durante la call sugli utili del quarto trimestre dell’azienda e ha adottato una posizione più accogliente sulla criptovaluta. Tuttavia, a differenza di Tesla, General Motors non desidera investire in BTC ma mira piuttosto ad accettare la moneta come metodo di pagamento.

All’epoca, Barra sosteneva che l’accettazione di BTC come mezzo di pagamento era qualcosa che la società avrebbe monitorato e valutato per garantire che vi sia una forte domanda da parte dei consumatori prima di abbracciare il metodo di pagamento. Da quanto ha condiviso nell’intervista, la posizione dell’azienda su BTC non è cambiata da quando ha rilasciato questa dichiarazione. Tuttavia, la decisione di General Motors di introdurre i pagamenti BTC richiederà più tempo poiché la base di clienti dell’azienda comprende concessionarie di automobili, non singoli acquirenti.

Nonostante Barra abbia ribadito la volontà di General Motors di accettare BTC come mezzo di pagamento, il prezzo della criptovaluta non è aumentato. Al momento, alle 8:06 UTC, BTC viene scambiato a $39.219,99 dopo essere sceso del 2,33% nelle ultime 24 ore.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro