Esclusivo: il social dapp Web 3.0 Subsocial completa il primo round di vendita di token privati

By: Daniela Kirova
on Giu 30, 2021
  • Subsocial è uno dei progetti più integrali e attesi attualmente in fase di sviluppo per il Web 3.0.
  • L'azienda è pronta ad andare avanti con finanziamenti e sviluppo con un solido supporto aziendale.
  • L'ecosistema di Subsocial sarà alimentato da SUB, il suo token nativo, e dagli strumenti di monetizzazione.

Subsocial, una piattaforma Web 3.0 costruita su Substrate e stack tecnologico IPFS, ha completato il primo round di vendita di token privati, secondo un comunicato stampa di mercoledì inviato esclusivamente a Invezz. La missione fondamentale di Subsocial è quella di operare come un ecosistema e una piattaforma per sviluppare e automonetizzare social network e dapp.

Il protocollo dell’azienda è completamente decentralizzato, consentendo di creare un’alternativa innovativa, equa e aperta per qualsiasi social network moderno.

Il progetto tanto atteso diventa realtà

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Secondo Gavin Wood, fondatore di Polkadot (DOT/USD) e cofondatore di Ethereum (ETH/USD), Subsocial è uno dei progetti più integrali e attesi attualmente in fase di sviluppo per il Web 3.0. Ha affrontato la selezione dei futuri investitori di semi con molta attenzione per stabilire la propria esperienza e mantenerne l’integrità.

L’azienda è pronta ad andare avanti grazie a finanziamenti e sviluppo con un solido supporto di società del calibro di Hypersphere, Illusionist Group, Alameda Research, NGC, PAKA, Signum Capital e altre ancora. Anche exchange come Gate Labs e BockDream hanno fornito il loro supporto.

In corso i preparativi per l’imminente IEO

Il team di Subsocial sta andando sempre più in grande con i preparativi per l’imminente IEO (offerta di scambio iniziale) e il lancio della mainnet in corso. L’ecosistema sarà alimentato da SUB, il suo token nativo, così come gli strumenti di monetizzazione.

Quest’anno, le comunità Kusama (KSM/USD) e Polkadot hanno mostrato un forte interesse per il progetto e ne stanno seguendo da vicino i progressi. Tra i recenti risultati c’è la consegna di due sovvenzioni tecniche alla Web 3 Foundation, il lancio di Polkaverse, una sottorete dedicata a Kusama e Polkadot, e il raggiungimento del livello successivo sulla prima batch di progetti del Substrate Builders Program.

Nel comunicato stampa, il fondatore di Subsocial Network, Alex Siman, ha dichiarato:

Nell’ultimo anno, abbiamo assistito a diversi casi in cui i social network centralizzati vietano perentoriamente i loro utenti senza una spiegazione razionale. La missione di Subsocial è aiutare il decentramento globale attraverso la libertà di comunicazione e condivisione dei contenuti. Ora siamo più vicini che mai a trasformare in realtà la nostra visione di una rete aperta, privata e resistente alla censura.

Gli sviluppatori stanno testando un nuovo nodo in preparazione per il lancio di una mainnet autonoma. L’elenco degli exchange partner, le date esatte e altri dettagli non sono ancora emersi.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro