Munster spiega perché gli investitori non sono convinti dai risultati del Q2 di Amazon

By: Wajeeh Khan
Wajeeh Khan
Wajeeh è un seguace attivo degli affari mondiali, della tecnologia, un avido lettore e ama giocare a ping pong… read more.
on Lug 30, 2021
  • Amazon ha riportato vendite più deboli del previsto nel Q2 fiscale la scorsa notte.
  • Venerdì mattina le azioni del titano tecnologico hanno aperto in ribasso di circa il 7%.
  • Gene Munster discute i guadagni di Amazon sul "Worldwide Exchange" della CNBC.

Amazon.com Inc (NASDAQ: AMZN) ha riportato vendite più deboli del previsto per il suo secondo trimestre fiscale la scorsa notte alimentando un selloff del titolo. Venerdì mattina le azioni della società hanno aperto in ribasso di circa il 7%.

I commenti di Gene Munster a “Worldwide Exchange” della CNBC

Secondo Gene Munster di Loup Ventures, Amazon avrebbe potuto avere margini migliori, ma una crescita del 13% nella vendita al dettaglio, nonostante una competizione incredibilmente difficile, mostra che l’azienda stessa è più forte che mai. Dal punto di vista delle azioni, tuttavia, la storia è leggermente diversa, ha detto Munster durante “Worldwide Exchange” della CNBC.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

“La domanda su AMZN è: qual è il suo vero tasso di crescita? Probabilmente scenderà al 15% l’anno prossimo, secondo la loro guidance. In questo trimestre, il tasso di crescita è sceso al 18% dal 45%. Se scenderà ulteriormente al 15% l’anno prossimo, potrebbe spingere gli investitori a fare un passo indietro e a rivalutare il multiplo, cosa che si vede oggi”.

Munster ha riconosciuto che Amazon Web Services e il segmento pubblicitario si stanno espandendo rapidamente e rappresenteranno molto di più del titano tecnologico in futuro. Per ora, tuttavia, il retail è ancora l’unità più grande, motivo per cui un rallentamento in questo business delude gli investitori nonostante la crescita in altri segmenti. Le vendite dell’e-commerce di Amazon sono aumentate del 22% solo nel Q2, nonostante l’aumento del Prime Day annuale.

“È un po’ come Apple Inc. Possono avere servizi che funzionano alla grande, ma a meno che l’iPhone non funzioni alla grande, gli investitori non sono soddisfatti. Amazon è un’azienda tecnologica, non c’è dubbio. Ma i margini non sono come quelli della tecnologia. I suoi margini operativi si attestano intorno all’8% contro il 30% per Google e Apple e il 42% per Facebook”, ha aggiunto Munster.

Di cosa ha bisogno Amazon per rilanciare le sue azioni secondo Munster

Affinché il titolo faccia la sua prossima mossa, ha affermato il fondatore e socio amministratore di Loup Ventures, Amazon deve lavorare sui suoi margini, che secondo il CFO, è improbabile che migliorino presto poiché il gigante della tecnologia è in una “modalità di investimento”.

Munster vede un’opportunità nella robotica dell’automazione per Amazon per ridurre i costi umani e migliorare i suoi margini nei prossimi anni.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro