El Salvador pubblica una bozza dei suoi regolamenti bancari Bitcoin

Di:
su Ago 19, 2021
  • Le linee guida proposte impongono alle banche di richiedere BCR prima di offrire ulteriori criptovalute.
  • Le banche dovranno disporre di politiche Know-Your-Customer e Antiriciclaggio.
  • Le banche devono informare i clienti dei rischi connessi all'utilizzo di BTC, inclusa la sua volatilità.

Il Banco Central de Reserva (BCR), la banca centrale di El Salvador, ha pubblicato una bozza che offre linee guida su come le banche nazionali dovranno gestire Bitcoin (BTC/USD). Oggi, un rapporto ha svelato questa notizia rilevando che l’autorità ha pubblicato due documenti per la consultazione in data 17 agosto. Secondo quanto riferito, i documenti offrono a banche e istituzioni finanziarie istruzioni su come offrire ai propri clienti servizi relativi a Bitcoin.

Secondo il rapporto, il primo documento si intitola “Linee guida per l’autorizzazione al funzionamento della piattaforma di wallet digitale per Bitcoin e dollari” e definisce BTC come moneta a corso legale. Il documento trae questa definizione dalla bozza di legge Bitcoin, che il legislatore di El Salvador ha approvato il 9 giugno. Secondo questa legge, El Salvador inizierà a utilizzare BTC come moneta a corso legale il 7 settembre.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Il secondo documento è chiamato Standard tecnici per facilitare l’applicazione della legge Bitcoin e approfondisce i fondamenti del primo documento.

Secondo le linee guida, le organizzazioni finanziarie si rivolgono a BCR prima di offrire altre valute digitali. Queste applicazioni dovrebbero indicare il tipo di prodotto che una banca vuole offrire e fornire dettagli sul mercato di riferimento. Inoltre, le applicazioni dovrebbero fornire informazioni dettagliate su valutazioni dei rischi, addebiti ai clienti, disposizioni formative e procedure di reclamo per i clienti.

Le banche devono informare i clienti dei rischi associati a BTC

Inoltre, ha osservato che tutti i clienti devono inviare le informazioni KYC. Tuttavia, non è chiaro se l’ID nazionale, che è l’unico requisito per l’apertura di un conto bancario nel paese, sarà sufficiente quando si tratta di crypto wallet. Oltre a KYC, le banche devono anche applicare procedure antiriciclaggio come il tracciamento e l’analisi delle transazioni.

Secondo le linee guida proposte, le banche devono offrire una convertibilità bidirezionale da BTC a dollaro ed è consentito addebitare una commissione per questi servizi. Inoltre, le banche devono sostenere completamente tutti i BTC che detengono. Per garantire che le banche mantengano questo delicato equilibrio, BCR manterrà le riserve in dollari. Le banche, invece, dovranno affidare i propri BTC a un custode.

Inoltre, gli istituti finanziari dovranno informare i propri clienti sui rischi connessi all’utilizzo di BTC, secondo l’articolo 29 del secondo documento. Tali rischi comportano la volatilità intrinseca della criptovaluta, il fatto che le transazioni sono irreversibili e che perdere le chiavi private di un wallet BTC significa perdere i BTC nel wallet.

La bozza, tuttavia, non ha menzionato se ci saranno standard contabili o un tasso di cambio standard del governo per convertire BTC in dollari o viceversa dollari in BTC.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money