Esperto: adozione di BTC di El Salvador un’eccezione alla regola, non un modello per il futuro

By: Daniela Kirova
on Dic 7, 2021
  • Le rimesse costano ai cittadini di El Salvador più di $400 milioni all'anno.
  • È altamente improbabile che una grande economia sviluppata segua l'esempio di El Salvador.
  • Poco meno di 90 banche centrali in tutto il mondo stanno esplorando l'idea di lanciare una CBDC.

Secondo William Je, CEO della società di investimento istituzionale Hamilton Investment Management, l’adozione da parte di El Salvador di Bitcoin (BTC/USD) come moneta a corso legale non è un modello per il futuro, ma piuttosto un’eccezione alla regola. L’esperto ritiene che l’adozione metta in discussione la fattibilità delle criptovalute decentralizzate come analoghe per le valute nazionali, soggette a controllo centralizzato.

Ha sottolineato:

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Ricordiamo che El Salvador è un’economia in via di sviluppo e una nazione con già precedenti cambi di valuta. Nel 2001, El Salvador ha sostituito la sua allora valuta nazionale, il colón, con il dollaro USA. La sua adozione del bitcoin come moneta a corso legale è dovuta alla stessa problematica che la nazione ha affrontato 20 anni fa, ovvero che poco meno di un quarto del PIL della nazione proviene dalle rimesse dei suoi cittadini che vivono e lavorano all’estero.

Le tasse di rimessa costano ai cittadini di El Salvador più di $400 milioni all’anno secondo il governo di El Salvador. Inoltre, la maggior parte delle persone nel Paese non ha un conto in banca. L’adozione di una criptovaluta può creare l’accesso a una varietà di altri servizi finanziari per la prima volta.

Il FMI e altri creditori globali mettono in guardia contro l’adozione crypto

I creditori globali come il Fondo Monetario Internazionale esprimono sempre più preoccupazione per l’adozione di una criptovaluta decentralizzata e senza stato come Bitcoin, che è un asset altamente speculativo. Secondo Je, è altamente improbabile che una grande economia sviluppata prenda il comando di El Salvador.

Sempre più nazioni stanno prendendo in considerazione di creare proprie valute digitali

Allo stesso tempo, un numero crescente di Stati sta prendendo in considerazione il lancio di valute digitali proprie. I dati del Consiglio Atlantico mostrano che poco meno di 90 banche centrali in tutto il mondo stanno esplorando l’idea di lanciare una CBDC.

La Cina sta testando l’e-CNY (yuan digitale) da aprile 2021. Gli Stati Uniti stanno esplorando un dollaro digitale attraverso due programmi. Le Bahamas hanno lanciato una versione digitale del dollaro e la Nigeria ha introdotto l’eNaira quest’anno.

Il Regno Unito lancerà la sua stablecoin CBDC tra 5 anni?

Nel Regno Unito, la Bank of England e HM Treasury sono in trattative per il futuro lancio di una stablecoin CBDC, che dovrebbe avvenire tra il 2025 e il 2030. Individui e aziende saranno in grado di utilizzare questa valuta digitale per le loro esigenze di pagamento quotidiane, secondo quanto dichiarato dalla Banca d’Inghilterra. Sarà utilizzata in parallelo a contanti e depositi bancari.

Je ha commentato la tendenza emergente delle CBDC tra le banche centrali evidenziando:

Una CBDC potrebbe essere creata dal nulla dalle banche centrali con un allentamento quantitativo proprio come con le valute tradizionali, ma questo probabilmente sconfigge l’oggetto di una valuta digitale.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money