Ad

FSCA sudafricana avverte gli investitori sull’uso di FTX e ByBit

Di:
su Feb 2, 2022
Listen
  • Per FSCA, né FTX né ByBit sono autorizzati a offrire servizi di intermediazione in SA.
  • Il regolatore afferma che ByBit ha accettato di chiedere l'autorizzazione a fornire servizi nel Paese.
  • Il CEO di FTX afferma che FSCA non ha contattato, ma FTX è disposta a rispettare le regole SA.

Segui Invezz su TelegramTwitter e Google Notizie per restare aggiornato >

Il principale regolatore finanziario del Sud Africa, la Financial Sector Conduct Authority (FSCA), ha messo in guardia i cittadini dall’utilizzare gli exchange crypto FTX e ByBit. FSCA ha emesso due avvisi il 1 febbraio avvertendo il pubblico di non utilizzare la piattaforma.

Stai cercando segnali e avvisi da parte di trader professionisti? Iscriviti a Invezz Signals™ GRATIS. Richiede 2 minuti.

La prima circolare si concentrava sull’FTX con sede alle Bahamas, con l’autorità di regolamentazione che sottolineava che offre ai sudafricani l’accesso al trading di derivati, tra gli altri servizi. FSCA ha aggiunto che FTX non ha il permesso di fornire consulenza finanziaria o fornire servizi di intermediari ai sensi del Financial Advisory and Intermediary Services Act, 2002 (FAIS Act) in Sud Africa.

Il watchdog ha inoltre osservato che qualsiasi azienda che offre contratti per differenza (CFD) deve registrarsi presso di essa, un requisito che FTX non ha ancora soddisfatto. FSCA ha affermato di aver tentato di contattare FTX in merito a questa questione, ma questi sforzi non hanno avuto successo.

Di conseguenza, l’autorità di regolamentazione ha deciso di avvertire il pubblico che dovrebbe sempre controllare e garantire che un’entità o un individuo sia registrato presso di essa. Inoltre, il watchdog ha osservato che è fondamentale controllare la categoria di consulenza finanziaria per la quale una società è registrata.

Secondo FSCA, ci sono stati casi di entità che si sono registrate per offrire servizi di consulenza di base per prodotti a basso rischio prima di procedere a offrire servizi complessi e rischiosi.

FTX confuta le affermazioni della FSCA

Copy link to section

A difesa di FTX, il CEO dell’exchange, Sam Bankman-Fried, è andato su Twitter oggi per dire:

Saremmo entusiasti di lavorare con la FSCA e apprezziamo loro per aver portato questo alla nostra attenzione. Non siamo a conoscenza di alcun intervento da parte della FSCA, ma saremmo entusiasti di impegnarci con la FSCA per conformarsi ai requisiti SA. Abbiamo contattato oggi per avviare un dialogo.

L’avviso che metteva in guardia gli investitori dall’utilizzo di ByBit con sede alle Seychelles era simile a quello su FTX. Tuttavia, FSCA ha sottolineato che i tentativi di comunicare con lo scambio hanno avuto successo e ByBit ha espresso la propria disponibilità a richiedere l’autorizzazione per offrire servizi di consulenza finanziaria e servizi di intermediazione in Sud Africa.

Mentre l’exchange ha affermato di essere disposto ad apportare queste modifiche, FSCA ha avvertito il pubblico di prestare attenzione mentre si tratta di esso fino al completamento del processo di autorizzazione.

Gli sforzi della FSCA per proteggere i consumatori arrivano dopo che due fratelli hanno fondato una piattaforma di trading crypto soprannominata Africrypt prima di chiudere improvvisamente le operazioni e scomparire con 69.000 Bitcoin (BTC/USD) per un valore di circa 3,60 miliardi di dollari (2,65 miliardi di sterline) all’epoca.

Bitcoin ByBit Africa Crypto