Ad

Intel lancia chip per il mining di BTC ad alta efficienza energetica

Di:
su Apr 5, 2022
Listen
  • Intel ha presentato i nuovi chip di mining Bitcoin di seconda generazione.
  • I chip sono focalizzati sulla sostenibilità, con il consumo di energia di soli 26 joule per terahash.
  • Block sarà tra i primi destinatari di questi chip.

Segui Invezz su TelegramTwitter e Google Notizie per restare aggiornato >

Intel ha annunciato il lancio del chip di mining “Intel Blockscale ASIC” dopo che aveva annunciato a febbraio che stava sviluppando questo chip per concentrarsi sull’efficienza energetica e sulla velocità.

Stai cercando segnali e avvisi da parte di trader professionisti? Iscriviti a Invezz Signals™ GRATIS. Richiede 2 minuti.

Intel lancia un chip di mining ad alta efficienza energetica

Copy link to section

Il chip di mining Bitcoin di seconda generazione ha un hash rate di 580 GH/s (gigahash al secondo). L’hash rate misura come i miner possono convalidare il blocco successivo. Il consumo energetico del chip è di soli 26 J/TH (joule per terahash), dimostrando che è altamente efficiente dal punto di vista energetico.

Il vicepresidente di Intel, Balaji Kanigicherla, ha dichiarato:

Per alimentare questa nuova era dell’informatica, Intel offre soluzioni in grado di offrire un equilibrio ottimale tra velocità effettiva di hashing ed efficienza energetica indipendentemente dall’ambiente operativo del cliente.

Intel ha inoltre aggiunto che il chip avrebbe sensori di temperatura e tensione supportando 256 circuiti integrati per chain. Queste funzionalità non erano disponibili nel processore Bonanza Mine. La società ha anche affermato di essere in grado di fornire i chip ad alti volumi “senza compromettere la fornitura di nuove CPU e GPU” a causa della natura del silicio utilizzato.

Block sarà tra le prime aziende a ricevere il nuovo chip Intel entro il terzo trimestre di quest’anno. Il CEO di Block, Jack Dorsey, aveva precedentemente affermato che prima che Intel entrasse nel mercato, la produzione di Silicon era concentrata e vincolata. Le altre società che riceveranno anche questi chip come primi destinatari sono Argo Blockchain, Hive Blockchain Technologies e GRIID Infrastructure.

Intel è anche ottimista sul fatto che dal 2023 “lavorerà e fornirà potenziali clienti che condividono gli obiettivi di sostenibilità dell’azienda”.

Dibattito sul mining di Bitcoin

Copy link to section

Intel ha spiegato che il chip è stato costruito per concentrarsi sulla sostenibilità. Ciò avviene in mezzo alla crescente preoccupazione per il processo di mining di Bitcoin ad alta intensità energetica. Di recente, il co-fondatore di Ripple, Chris Larsen, ha finanziato una campagna volta a modificare il codice di Bitcoin per fermare il consumo di più energia attraverso il processo di mining.

Anche l’uso dell’energia da parte di Bitcoin durante l’estrazione mineraria è stato oggetto di discussione tra i legislatori europei. Un disegno di legge è stato presentato all’Unione europea per vietare il mining proof-of-work. Tuttavia, il disegno di legge è stato respinto dopo che 32 legislatori hanno votato contro.

Hive Crypto