Apple prolunga la chiusura dei suoi store statunitensi fino all’inizio di maggio

Scritto da: Wajeeh Khan
Aprile 28, 2020
  • Apple dice che i suoi negozi negli Stati Uniti rimarranno chiusi fino all'inizio di maggio.
  • Il colosso tecnologico americano ha detto ai suoi dipendenti che lo smart working rimarrà in vigore.
  • Il vicepresidente senior dice che alcuni negozi fuori dagli Stati Uniti potrebbero riaprire entro metà aprile.

Apple aveva annunciato la chiusura dei suoi store in tutto il mondo, tranne che in Cina, per due settimane nel mese di marzo. Dato che il Coronavirus continua a diffondersi rapidamente negli Stati Uniti con oltre 277.000 contagi finora e più di 7.400 morti, Apple Inc. ha annunciato giovedì che estenderà la chiusura dei suoi negozi negli Stati Uniti per un mese intero. I negozi rimarranno chiusi fino all’inizio di maggio, ma il colosso tecnologico statunitense ha comunicato ai suoi dipendenti che lo smart working rimarrà in vigore per tutto questo tempo.

La vicepresidente senior di Apple (retail e persone), Deirdre O’Brien, ha sottolineato in un promemoria inviato ai dipendenti dell’azienda che “Apple ha anticipato che lo smart working flessibile rimarrà in vigore per tutti gli uffici e che tutti i punti vendita al dettaglio resteranno chiusi fino all’inizio di maggio”.

Apple riaprirà i negozi in base alle indicazioni dei governi locali

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Ha inoltre aggiunto che Apple sta lavorando con determinazione per un update giornaliero completo della situazione pandemica in tutte le sue sedi in tutto il mondo. Il produttore di iPhone intende decidere se riprendere le attività sulla base di una valutazione meticolosa e delle ultime indicazioni fornite dai professionisti della sanità pubblica e dai governi locali in generale.

Il documento riconosce anche che molti dipendenti Apple, soprattutto i genitori, stanno faticando per trovare un equilibrio tra il loro lavoro e la loro vita personale, che comprende questioni cruciali come l’istruzione a casa per i propri figli. L’azienda ha incoraggiato i suoi lavoratori a comunicare le proprie problematiche con il management che si adopera per offrire supporto e organizzare orari flessibili per questi dipendenti.

Nella sua precedente dichiarazione, O’Brien aveva informato i dipendenti di Apple che alcuni negozi situati al di fuori degli Stati Uniti avrebbero potuto riprendere le attività nelle prime due settimane di aprile. La nota di giovedì ha inoltre aggiunto che il team esecutivo di Apple tiene riunioni regolari ed è in continuo contatto con i team di tutto il mondo per tenersi aggiornati quotidianamente.

Un consiglio: cerchi un'app per investire oculatamente? Fai trading in tutta sicurezza iscrivendoti alla nostra preferita, eToro: visita e crea un account

Apple ha 270 store negli Stati Uniti

Con sede in California, Apple ha attualmente 458 store situati al di fuori della Cina continentale, Hong Kong e Taiwan. Di questi, 270 negozi si trovano negli Stati Uniti e sono stati tutti temporaneamente chiusi, poiché il governo ha continuato a confinare le persone nelle proprie case per ridurre al minimo la rapida trasmissione di questo virus.

Il titolo Apple ha guadagnato più dell’1% nel trading pre-mercato di venerdì. A 199 sterline per azione, il titolo è ancora in calo di poco meno del 20% rispetto all’anno scorso. In questo momento, Apple ha un market cap di 870 miliardi di sterline (1,07 trilioni di dollari).