Prospettive GBP/USD dopo i PMI manifatturiero e servizi positivi del Regno Unito

By: Crispus Nyaga
Crispus Nyaga
Crispus è un trader attivo, dove è seguito e copiato su Capital.com. Vive a Nairobi con sua moglie, suo… read more.
on Giu 23, 2020
  • La coppia GBP/USD ha vacillato dopo che Markit e CIPS hanno rilasciato i PMI produzione e servizi.
  • I PMI del settore manifatturiero e terziario sono saliti rispettivamente a 50,1 e 47,0.
  • I dati sono arrivati prima del discorso di Boris Johnson che delineava la prossima fase di riapertura.

La sterlina britannica è oggi più alta in quanto i trader reagiscono ai superbi dati PMI di produzione e servizi. L’indice della sterlina, che misura la sua forza rispetto a un paniere di valute, è aumentato dell’1%. La coppia EUR/GBP è in crescita dello 0,26%, mentre la GBP/USD è rimasta invariata.

GBP/USD
GBP/USD vacilla dopo i PMI manifatturiero e servizi positivi

GBP/USD reagisce ai dati PMI del Regno Unito

Il Regno Unito è stato colpito in modo significativo dalla pandemia di coronavirus. Il numero di contagi è salito a più di 305.000, mentre i decessi sono saliti a più di 54.000.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Di conseguenza, l’economia del Regno Unito ha subito gravi ripercussioni. Secondo l’OCSE, un club di nazioni ricche, l’economia britannica sarà tra le più colpite quest’anno. Il rapporto prevede una contrazione dell’economia di oltre il 10%.

Ma oggi c’è un motivo per essere felice. Secondo Markit e CIPS, i settori manifatturiero e dei servizi hanno iniziato a riprendersi. Il rapporto ha evidenziato che il PMI manifatturiero è salito a 50,1 a giugno, rispetto al precedente 40,7. Una rilevazione del PMI di 50 e oltre è di solito un segno di miglioramento delle condizioni economiche. L’indice manifatturiero è finalmente salsito al di sopra di 50 per la prima volta dopo mesi.

Secondo Markit, la crescita del PMI è stata trainata da un aumento dell’ottimismo aziendale a giugno e da un forte aumento delle aspettative economiche. Allo stesso tempo, il numero è stato trascinato dal forte calo dei nuovi ordini.

La GBP/USD ha reagito anche all’ottimismo del PMI servizi che è salito a un massimo di quattro mesi a 47,0. Il precedente PMI era a 29,0. Nel sondaggio, Markit ha rilevato che i servizi finanziari sono stati il settore più performante, seguito dai trasporti e dalle comunicazioni. Tuttavia, le chiusure di attività nel settore alberghiero e della ristorazione hanno frenato lo slancio. In una dichiarazione, Chris Williamson ha detto:

“I dati del PMI di giugno aggiungono ai segnali che l’economia sembra destinata a tornare a crescere nel terzo trimestre, soprattutto in considerazione dell’ulteriore allentamento pianificato del lockdown a partire dal 4 luglio. Il mese di giugno ha visto un aumento record del PMI per il secondo mese consecutivo, confermando che l’economia si sta avvicinando alla stabilizzazione”.

Il PMI servizi è particolarmente importante perché il Regno Unito è per lo più un’economia basata sui servizi. Il settore dà lavoro a oltre l’80% della popolazione.

Il Regno Unito riapre, ma i rischi rimangono

La GBP/USD ha anche reagito alla notizia che Boris Johnson ha intenzione di annunciare altre misure per riaprire l’economia. In un discorso previsto per la giornata di oggi, annuncerà ulteriori misure per riaprire pub, ristoranti, cinema e musei.

Nel suo annuncio, egli dovrebbe anche affrontare la regola di distanziamento di 2 metri che è stata criticata dalla maggior parte delle imprese. Secondo quest’ultime, questa regola aumenta i costi e danneggia la maggior parte delle aziende.

Allo stesso tempo, c’è ottimismo sul fatto che il suo governo stia pianificando di abbassare le tasse nel tentativo di incoraggiare la spesa dei consumatori. Alcuni analisti hanno riferito che il governo potrebbe ridurre l’IVA a circa il 17% o 17,5%. Questo, a sua volta, incoraggerebbe un maggior numero di persone ad acquistare oggetti costosi come televisori, automobili e mobili.

Nel frattempo, il rischio maggiore per il Regno Unito e la GBP/USD è la Brexit. Con l’approssimarsi del 30 giugno, si teme che i rischi di una Brexit senza nessun accordo siano in aumento. Questa data è importante perché è il termine ultimo per richiedere una proroga.

Prospettive tecniche GBP/USD

GBP/USD
Analisi tecnica GBP/USD

Il grafico a quattro ore mostra che la coppia GBP/USD ha avuto una tendenza al ribasso dopo aver raggiunto il picco di 1,2805 il 10 giugno. Ha anche formato un canale discendente. Il prezzo è ora più vicino al lato superiore del canale. E’ anche al di sotto delle medie mobili a 50 e a 100 giorni. Ciò significa che il prezzo potrebbe ritrovarsi in difficoltà mentre i rialzisti tentano di muoversi al di sotto del 50% di ritracciamento a 1,2440.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro