GBP/USD forma un triple top poiché l’economia del Regno Unito rileva una modesta ripresa

By: Crispus Nyaga
Crispus Nyaga
Crispus è un trader attivo, dove è seguito e copiato su Capital.com. Vive a Nairobi con sua moglie, suo… read more.
on Lug 14, 2020
  • La coppia GBP/USD è leggermente diminuita dopo i dati economici misti del Regno Unito.
  • I dati mostrano che l'economia è cresciuta dell'1,8% a maggio, dopo il calo del 20,4% di aprile.
  • La coppia reagirà ai dati sull'inflazione USA e UK che saranno pubblicati oggi e domani.

La coppia GBP/USD è scesa nella mattinata di oggi, in quanto i trader hanno reagito a dati economici misti provenienti dal Regno Unito. La coppia è quotata a 1,2550, che è inferiore al massimo di ieri di 1,2670.

GBP/USD
GBP/USD più basso dopo i dati del PIL

L’economia del Regno Unito è migliorata a maggio

L’economia del Regno Unito ha registrato alcuni miglioramenti a maggio, quando il governo ha allentato alcune delle restrizioni sui viaggi e sulle attività commerciali.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Secondo l’Ufficio Nazionale di Statistica (ONS), l’economia è cresciuta dell’1,8% a maggio, dopo aver subito una contrazione del 20,4% lo scorso aprile. Questo dato è stato superiore alla contrazione del 5,5% che gli analisti intervistati da Reuters si aspettavano.

La maggior parte dei settori dell’economia ha registrato un modesto miglioramento nel mese di maggio. L’indice dei servizi è aumentato dello 0,9% dopo il calo del 18,9% in aprile, mentre l’indice della produzione è aumentato del 6,0% dopo il calo del 20,2% del mese precedente.

Analogamente, il settore manifatturiero è cresciuto dell’8,4%, dopo un calo del 24,4%, mentre la produzione di costruzioni è aumentata dell’8,2%. L’unico settore che è rimasto indietro a maggio è stato il settore agricolo, che è diminuito del 6,2%. Tutti questi valori sono stati superiori a quanto gli analisti si aspettavano. All’inizio di questo mese, i dati hanno mostrato che il PMI del settore edile è aumentato notevolmente nel mese di giugno.

Il settore dei servizi è diminuito del 18,9% nei tre mesi fino a maggio di quest’anno. Questo era previsto perché molte aziende del settore sono state considerate non essenziali. Ad esempio, molti ristoranti e hotel non hanno fatto affari fino a due settimane fa, quando il governo ha allentato queste restrizioni. I recenti dati di Markit hanno mostrato che il PMI servizi ha subito un forte aumento nel mese di giugno.

Con la chiusura delle scuole, il settore dell’istruzione è diminuito del 37%, mentre i servizi di ristorazione sono diminuiti del 69,3%. Il settore del commercio all’ingrosso e al dettaglio è diminuito del 71%.

Nel frattempo, la produzione è diminuita del 15% in questi tre mesi. La produzione è diminuita del 18%, mentre le attività estrattive sono diminuite del 10,7%. Tutto ciò ha portato l’economia a un calo del 19,1% nei tre mesi fino a maggio.

Il rapporto è arrivato tre giorni dopo che Moody’s aveva avvertito che l’economia del Regno Unito si sarebbe contratta del 10,1% quest’anno. Gli analisti hanno spiegato:

“Prevediamo una contrazione del 10,1% del PIL del Regno Unito per quest’anno, ma prevediamo una graduale ripresa successiva grazie all’allentamento delle restrizioni, con una crescita in ripresa del 7,1% il prossimo anno”.

GBP/USD attende i dati sull’inflazione

Il tasso di cambio GBP/USD reagirà ai dati sull’inflazione provenienti dagli Stati Uniti che usciranno alle 12:30 GMT. I dati dovrebbero mostrare un certo miglioramento con la riapertura dell’economia a giugno. Gli analisti intervistati da Reuters si aspettano che l’indice dei prezzi al consumo salirà allo 0,6% a giugno rispetto al precedente 0,1%. Su base mensile, essi prevedono il CPI passare allo 0,5% da -0,1% a -0,5%.

Il core CPI, che esclude i prodotti alimentari ed energetici volatili, dovrebbe scendere dal precedente 1,2% all’1,1%.

Mentre questi numeri dovrebbero mostrare dei progressi, il problema più grande resta il numero crescente di casi di coronavirus negli Stati Uniti. I dati rilasciati ieri hanno dimostrato che il Paese ha confermato più di 57.000 nuovi casi. Di conseguenza, stati come la California, il New Mexico e l’Oregon hanno aggiunto nuove restrizioni.

La GBP/USD si concentrerà anche sui dati sull’inflazione dal Regno Unito che verranno pubblicati domani. Gli analisti prevedono che il CPI scenderà dal precedente 0,5% allo 0,4% mentre il core CPI rimarrà invariato all’1,2%. Su base mensile, si aspettano che il CPI scenda allo 0,2% e quello core allo 0,1%.

Previsione tecnica GBP/USD

GBP/USD

La coppia GBP/USD è quotata a 1,2541, che è al di sotto del massimo degli ultimi due giorni a 1,2665. Sul grafico giornaliero, questo prezzo è di pochi pip sotto il livello di ritracciamento di Fibonacci del 61.8%. Il prezzo è leggermente al di sopra degli EMA a 50 e a 100 giorni. Pertanto, dato che la coppia ha disegnato un pattern grafico denominato “triple top”, mi aspetto che il prezzo continui a scendere mentre i rialzisti puntano il prossimo supporto a 1.2500. Questo prezzo è alla convergenza dei due EMA e al 50% di ritracciamento Fibonacci.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro