Air France afferma che le sue entrate sono diminuite del 70% ad agosto

By: Wajeeh Khan
Wajeeh Khan
Wajeeh è un seguace attivo degli affari mondiali, della tecnologia, un avido lettore e ama giocare a ping pong… read more.
on Set 30, 2020
  • Air France afferma che le sue entrate sono diminuite di un enorme 70% ad agosto.
  • Il cash burn giornaliero del vettore aereo è ancora di 9,12 milioni di sterline.
  • Air France ha recentemente stipulato una nuova joint venture transatlantica.

Il CEO Anne Rigail di Air France (EPA: AF) ha dichiarato nella giornata di oggi al Corriere della Sera che il vettore aereo ha registrato un massiccio calo del 70% delle entrate, il mese scorso. A causa della pandemia di Coronavirus che continua a pesare sul numero dei passeggeri, le sue rotte intercontinentali potrebbero trasportare poco meno del 30% dei posti totali ad agosto.

Oggi, la sua organizzazione madre, Air France-KLM, ha registrato un calo di circa l’1,5% nel trading pre-mercato. Ma il titolo è balzato di oltre il 3% sull’apertura del mercato. Ad un prezzo per azione di 2,66£, le azioni della società sono attualmente ai minimi storici. Air France-KLM veniva scambiata a 9,34£ per azione all’inizio dell’anno.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

In confronto, la sua performance è stata leggermente positiva nel mercato azionario lo scorso anno, con un guadagno annuo di circa il 10%. Al momento, la holding della compagnia aerea franco-olandese ha una capitalizzazione di mercato di £1,14 miliardi.

Il cash burn giornaliero di Air France è di £9,12 milioni

Rigail ha anche sottolineato questa mattina che il cash burn giornaliero della compagnia aerea è ancora pari a un allarmante totale di £9,12 milioni. Ma il CEO ha espresso fiducia che Air France si è impegnata a esplorare modi per ridurre al minimo le sue perdite.

Air France ha recentemente stipulato una nuova joint venture transatlantica con Virgin Atlantic e Delta Air Lines. Rigail ha anche implorato l’Alitalia di aderire alla partnership almeno come membro di secondo livello. Alitalia, secondo un annuncio fatto lo scorso giugno, dovrebbe essere nazionalizzata e lanciata come società per azioni entro la fine dell’anno.

Secondo il CEO Rigail:

“Alitalia è un partner di lunga data e noi proporremo loro di entrare a far parte della joint venture come socio associato. Voglio mantenere un rapporto forte con loro”.

Rigail sostiene di non avere piani per investire in Alitalia

Rigail ha confermato che non c’erano piani di investimento nel più grande vettore aereo italiano. Nella sua dichiarazione a fine giugno, l’amministratore delegato aveva annunciato piani per licenziare 6.500 lavoratori nei prossimi due anni per attutire il colpo economico della pandemia di Coronavirus.

Ben Smith, il CEO dell’organizzazione madre, Air France-KLM, ha anche affermato la scorsa settimana che il pacchetto di salvataggio di 9,11 miliardi di sterline da parte dei governi francese e olandese è insufficiente e non supporterà i vettori assediati per più di un anno. Air France-KLM sta attualmente lottando con nuove tasse per l’ambiente oltre alle sfide legate al virus.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro